AMERICHE

  • BELIZE
  • COSTA RICA
  • EL SALVADOR
  • GUATEMALA
  • HONDURAS
  • NICARAGUA
  • PANAMA
  • ISOLE PITCAIM
  • ISOLA DI CLIPPERTOM
  • CANADA
  • GROENLANDIA
  • STATI UNITI D AMERICA
  • MESSICO
  • SAINT PIERRE E MIQUELON

L´Argentina è un paese sconfinato, caratterizzato da una natura spettacolare che unita alla complessità della sua storia costituisce per le coppie una sicura attrattiva. Questo affascinante paese è noto anche per i suoi eventi musicali e poetici prendono luogo le strade della capitale Buenos Aires, con ballerini di tango pronti a mettersi in mostra per incantare le coppie di visitatore…

ORE DI VOLO – L´Argentina è raggiungibile con volo diretto su Buenos Aires (circa 12 ore) o con scalo intermedio in una capitale Europea.

QUANDO ANDARCI – L´Argentina è situata nell´emisfero boreale e le stagioni sono all´opposto rispetto a quelle italiane. L´estate va quindi da dicembre a febbraio e la primavera da settembre a novembre. Il clima presenta comunque notevoli differenze poiché si estende longitudinalmente per migliaia e migliaia di chilometri. A nord il clima è tropicale, al centro temperato e al sud il clima è subantartico.

DOVE SOGGIORNARE – Di certo è consigliabile un soggiorno prolungato a Buenos Aires, luogo romantico e pieno di fascino con edifici ottocenteschi o in stile liberty. Anche la Terra del Fuoco è un “must” uno degli spettacoli naturali più belli al mondo, che attirano gli amanti dei trekking più o meno estremi, di birdwatching, whalewatching o di avventurose escursioni in barca. Una parte in tour guidato è sempre consigliabile, ma l´Argentina si può tranquillamente girare anche in modo autonomo.

COSA VEDERE – Molte le meraviglie naturali, dalle alte montagne nella zona occidentale lungo la cordigliera delle Ande a quella orientale dove troviamo le vaste pianure, e più a sud ancora alcuni altipiani rocciosi. A nord si estende la regione del Gran Chaco, un vasto bassopiano coperto da una prateria sparsa di arbusti, mentre nell’estremità nordorientale del paese si trova la regione pianeggiante e paludosa della Mesopotamia argentina. A sud si estende per oltre 1 600 km la famosa Pampa, sterminata distesa ricoperta da steppa e arbusti e utilizzata per il pascolo del bestiame.

La Patagonia, la selvaggia regione situata a sud della Pampa, è formata da altopiani ghiaiosi e semidesertici e aride steppe. L’Argentina è poi attraversata da numerosi grandi fiumi, il più importante è il Paraná. Numerosi sono anche i laghi, molti dei quali si trovano in Patagonia, meta irrinunciabile anche per le sue bellezze paesaggistiche.

LA CURIOSITA´ – Il punto più basso del paese è la Laguna del Carbón, in Patagonia, è situato addirittura a -105 metri sotto il livello del mare., un vero record!

Da centinaia di anni il Brasile rappresenta la via di fuga in un paradiso tropicale di primordiale bellezza che riesce a infiammare l’immaginazione degli occidentali come nessun altro paese sudamericano. Dalla folle passione per il Carnevale all’immensità dell’Amazzonia, il Brasile è una terra dove tutto assume proporzioni mitiche.

il Brasile è una terra di straordinaria bellezza, che offre al viaggiatore distese di foreste pluviali inesplorate, isole con spiagge tropicali intatte e fiumi sconfinati. Senza dimenticare la vitalità e la gioia di vivere che gli abitanti del Brasile sanno trasmettere a chiunque.

 

DOV´E´ – Il Brasile occupa gran parte della costa orientale del Sudamerica, affacciandosi sull´oceano atlantico. Il vasto territorio brasiliano si estende sia longitudinalmente che latitudinalmente, confinando con numerosi stati.

Visti

I cittadini italiani possono entrare in Brasile senza visto e trattenersi nel paese per 90 giorni. Sarà sufficiente essere in possesso del passaporto con una validità minima di sei mesi e di un biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio.

Fuso orario: tre ore indietro rispetto al meridiano di Greenwich

Arrivare in aereo

Alitalia ha un collegamento diretto Roma-San Paolo (sette voli settimanali) e, da giugno 2011, Roma-Rio de Janeiro. La compagnia aerea brasiliana TAM effettua voli diretti Milano-San Paolo.

Gli aeroporti Galeao di Rio de Janeiro (GIG), il più importante del Brasile, e quello di San Paolo/Guarulhos (GRU) non sono gli unici scali d’ingresso: anche quelli di Recife, per esempio, Manaus in Amazzonia, Salvador di Bahia sono aeroporti internazionali largamente utilizzati.

Ora locale

Il Brasile contempla quattro diversi fusi orari. Spostandosi dalla costa orientale a quella occidentale la differenza con l’Italia passa da 4 a 6 ore:

-Fernando de Noronha e isole oceaniche: questa fascia è indietro di 3 ore rispetto all’Italia (2 ore quando vige l’ora legale in Brasile e 4 ore quando vige l’ora legale in Italia).

-Brasilia, Minas Gerais, Goiàs, Tocantins e tutti gli Stati costieri da Parà a Rio Grande do Sul: la differenza è di 4 ore rispetto all’Italia (3 ore quando vige l’ora legale in Brasile e 5 ore quando vige l’ora legale in Italia).

-Mato Grosso do Sul, Mato Grosso, Rondonia, Amapà, Roraima e Parà occidentale: la differenza è di 5 ore i rispetto all’Italia (4 ore quando vige l’ora legale in Brasile e 6 ore quando vige l’ora legale in Italia).

-Acre e Amazonas sudoccidentale: la differenza è di 6 ore rispetto all’Italia (5 ore quando vige l’ora legale in Brasile e 6 ore quando vige l’ora legale in Italia).

Durante l’estate (dalla seconda domenica di ottobre alla seconda domenica di febbraio) viene adottata l’ora legale in tutto il Paese, tranne che negli Stati di Pernambuco (capitale Recife) e Roraima (capitale Boa Vista). Durante questo periodo l’ora brasiliana è anticipata di 1 ora.

Elettricità

Da città a città l’erogazione dell’energia elettrica cambia di tensione.

A San Paolo e Rio è 110 o 120V; a Salvador di Bahia e a Manaus: 127V; a Recife e Brasilia: 220V.

È quindi necessario procurarsi un trasformatore/adattatore prima di mettersi in viaggio. Molti hotel dispongono di trasformatori.

Telefono: 0055

Feste e manifestazioni

La festa più famosa del Brasile è il Carnevale, che si protrae per cinque giorni a iniziare dalla mezzanotte del venerdì che precede il Mercoledì delle Ceneri. Questa festa viene celebrata in tutto il Brasile e in molte località è possibile assistere a manifestazioni assai più autentiche rispetto allo scintillio per turisti del Carnevale di Rio de Janeiro, che comunque è uno spettacolo favoloso.
Nel sambódromo, una strada costeggiata da gradinate installate appositamente, la gente sembra trarre energia inesauribile dal sudore, dal rumore e dalla confusione mentre le 16 migliori scuole di samba della città sfilano godendosi la loro ora di gloria.

ORE DI VOLO – Il volo dall´Italia al Brasile dura dalle 9 alle 12 ore a seconda dell´aeroporto di arrivo; Natal è la cittadina in assoluto più vicina all´Europa, mentre Rio è tra le più distanti. Esistono alcuni voli diretti (soprattutto charter) o con scalo a Madrid o Parigi.

PERCHE´ SCEGLIERLO – Perchè è un paese dove razze e culture si fondono tra loro all´insegna di una felicità sempre presente, dove coesistono luoghi tra loro incredibilmente simili ma nello stesso tempo così differenti, legati da un unica bandiera e da una vitalità esclusivamente sudamericana che non ha eguali nella nostra società… nella nostra programmazione proponiamo ogni angolo del Brasile, dalle spiagge di Rio a quelle della vacanziera Natal, dalla vita notturna di Fortaleza alla magia di Salvador Bahia, passando per la foresta Amazzonica, per la natura del Pantanal e per le cascate di Iguacu, tra le più spettacolari del mondo… Il tutto con l´assistenza e l´affidabilità del nostro ufficio locale di Rio de Janeiro, che vi garantirà il massimo appoggio giorno dopo giorno in ogni tappa del vostro viaggio più importante!

QUANDO ANDARE – La vastità del territorio crea problemi nella classificazione del clima, infatti il Brasile ha ben 10 tipi di clima diversi… quello tropicale sul litorale da Bahia a Rio,  equatoriale monsonico nella foresta amazzonica,  all´interno di Bahia un clima arido in cui le precipitazioni sono scarsissime, e così via…  Non c´quindi è un periodo specifico per visitare il Brasile in quanto molto dipende dalle tappe previste; da tenere presente poi che i mesi di dicembre e febbraio sono particolarmente costosi a causa dell´alta stagione e del periodo carnevalesco.

DOVE SOGGIORNARE – Rio de Janeiro è di certo la città dalle mille attrattive ed è dunque la città adatta a chi cerca di entrare nel cuore dell´atmosfera brasiliana. Brasilìa merita per i suoi esempi di architettura moderna. Per chi è invece orientato su mete naturalistiche di sicuro la meta ideale è Serra da Bocacina, Serra dos Organòs. Le località di Ilha Grande, Bùzios, Cabo Frìo sono molto frequentate dalle coppie per lo splendido mare e le spiagge che ospitano…

VITA NOTTURNA – Le notti tropicali del Brasile iniziano presto tutto l´anno a causa della posizione geografica, ma finiscono tardi, per la naturale predisposizione dei brasiliani a “tirar madrugada” (stare a zonzo fino al mattino).
A Rio, San Paolo, Belo Horizonte, le notti passano frenetiche, tra un jazz club, una discoteca, un dancing, e un locale popolare di musiche tradizionali.  Da Bahia verso nord, il movimento serale è spesso concentrato attorno ai chioschi all´aperto con musica nei lungomare, nelle piazze, o su piste da ballo allestite su campi sportivi.

Rischi sanitari

Vaccinazioni consigliate: difterite e tetano, epatite virale A, epatite virale B, febbre gialla, febbre tifoide, rabbia. In Brasile non è sicuro bere l’acqua di rubinetto, per cui è consigliabile consumare solo acqua in bottiglie sigillate oppure bevande calde. In alternativa l’acqua corrente può essere trattata facendola bollire per almeno 15 minuti, al fine di garantire la più efficace delle purificazioni.

La profilassi antimalarica è altamente consigliata ai viaggiatori che visiteranno gli stati di Acre, Rondônia, Amapá, Amazonas, Roraima, Tocantins, Maranhaõ (la parte occidentale), Mato Grosso (la parte settentrionale) e Pará (ad eccezione della città di Belem). Il rischio è presente anche nelle periferie delle aree urbane di Porto Velho, Boa Vista, Macapa, Manaus, Santarem e Maraba. I rischi di contagio sono particolarmente elevati nelle remote giungle, dove sono presenti l’industria mineraria e del legname e l’agricoltura, e che sono abitate da meno di cinque anni. Il rischio di contagio è trascurabile al di fuori degli stati della cosiddetta ‘Amazzonia Legale’.

I viaggiatori che visiteranno solo gli stati costieri dal corno al confine con l’Uruguay e le Cascate di Iguaçu non hanno bisogno della profilassi. Per conoscere quali farmaci assumere per la profilassi, i relativi dosaggi, i tempi, le modalità di assunzione e le controindicazioni, e comunque quale regime sia preferibile nel vostro caso, rivolgetevi almeno 15 giorni prima della partenza al Servizio di Medicina dei Viaggi della vostra ASL.

Altri rischi: dengue, morbo di Chagas diffuso in particolare nelle zone rurali più remote del paese. Consigliamo di portare con sé una piccola farmacia da viaggio e di stipulare un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro paese.

COSA VEDERE – Il Brasile è un paese che ben si presta alle diverse tipologie di turismo. Possono venire qui gli amanti della natura, della vita notturna, delle città, della vita da spiaggia, delle immersioni subacquee e della montagna. Se amate la natura, dovete assolutamente visitare la foresta amazzonica. Ci sono viaggi organizzati che consentono la permanenza di una settimana all´interno, oppure c´è chi acquista l´abbonamento aereo Brasil pass e parte all´avventura. La regione più “africana” del paese è Bahia, che offre splendide spiagge deserte e non. Nel centro ovest, il turismo gira intorno alle bellezze di architettura naturale, come ad esempio il Pantanal: il maggior bacino alluvionale del mondo.  Se vi recate nella zona del Minais Gerais potrete visitare le cittadine barocche. Rio de Janeiro, San Paolo, e le città del nord est sono le più movimentate e visitate ogni anno.

Rio de Janeiro
Rio è divisa  in una zona norte (settentrionale) e una zona sul (meridionale) , dalla Serra da Carioca una ripida catena montuosa che fa parte del Parque Nacional da Tijuca. La veduta che si ammira dalla vetta del Corcovado, la montagna sulla cui sommità si trova la statua del Cristo Redentore, permette di acquisire una certa familiarità con la disposizione geografica di Rio de Janeiro. Le favelas si affollano sui fianchi delle colline su entrambi i lati della città. La spiaggia è il comune denominatore di Rio e costituisce per i cariocas sia un rito sia uno stile di vita. Copacabana è probabilmente la spiaggia più famosa del mondo e si estende per 4,5 km davanti a una delle aree residenziali più densamente popolate del pianeta. Dalla spiaggia si possono vedere i blocchi di granito che circondano l´ingresso della baia. Ipanema è la spiaggia più esclusiva ed elegante di Rio. Fra le altre spiagge in città e nei pressi si possono ricordare Pepino, Praia Barra da Tijuca, Flamengo e Aproador. l Parque Nacional de Tijuca si estende su un´area di 120 kmq; si trova a 15 minuti dalla giungla di cemento di Copacabana e protegge quanto rimane della giungla tropicale che un tempo circondava Rio de Janeiro. Qui trovate una foresta lussureggiante con alberi bellissimi e varie cascate. Il famoso Carnevale di Rio è uno spettacolo fantastico, ma in molte altre località del Brasile è possibile assistere a celebrazioni molto più autentiche.

São Paulo

La più grande città del Sud America sorge su un altopiano ed è un agglomerato di quartieri abitati da comunità etniche di diversa provenienza. In questa megalopoli vivono 10.195.000 persone (sono 18.847.400 nell’area metropolitana) e molte di esse discendono da immigrati italiani e giapponesi. Grazie allo sviluppo industriale e alla varietà di culture presenti, São Paulo è la città brasiliana con il ceto medio più numeroso, più colto e più istruito. I paulistanos sono persone vivaci e bene informate e sebbene non perdano occasione per lamentarsi del traffico, della violenza nelle strade e dell’inquinamento, non possono neppure pensare di poter vivere in un’altra città. São Paulo può senza dubbio incutere un certo timore, ma se amate le grandi città qui potrete assaporare l’eccitazione e la vita notturna di una delle più dinamiche megalopoli del mondo. Le attrattive di São Paulo comprendono il barocco Teatro Municipal, l’Edifício Copan di Niemeyer e il cinquecentesco Patío do Colégio.

Il Pantanal

L’Amazzonia gode senza dubbio di una fama maggiore, ma il Pantanal è il luogo migliore per osservare gli animali selvatici. Questa vasta area di acquitrini si estende su una superficie grande quanto metà della Francia: si trova nelle estreme regioni occidentali del Brasile e si spinge anche nel territorio della Bolivia e del Paraguay. Gli uccelli sono gli animali più facili da avvistare, ma il Pantanal è anche luogo di rifugio per molti altre specie fra cui lontre giganti di fiume, anaconda, iguane, giaguari, gattopardi, coccodrilli, cervi e formichieri. Il Pantanal ha una popolazione scarsissima e nessuna città. L’unica strada che penetra in questa regione è la Transpantaneira che termina a Porto Jofre, un minuscolo insediamento con un albergo. Dal porto fluviale di Rio Paraguai sul confine boliviano partono le imbarcazioni che offrono gite nel Pantanal, ma occorre muoversi con prudenza perché questa località ha fama di essere un posto di gente dalla pistola facile, dedita al traffico di droga e al bracconaggio.

Parque Nacional da Chapada dos Veadeiros
Questo parco spettacolare si trova nella regione superiore del Centro-Oeste, poco pi di 200 km a nord di Braslia, la capitale del paese. Grazie alle sue cascate che si gettano da alti precipizi, alle piscine naturali in cui si fa agevolmente fare il bagno e ai palmeti simili a oasi, il parco diventato una delle mete pi popolari fra gli appassionati di ecoturismo. La fauna del parco comprende i lupi dalla criniera, i formichieri striati, gli armadilli giganti, i capibara, i tapiri, i nand, i tucani e gli avvoltoi. Nel parco c´ un campeggio e nei pressi si trova qualche soluzione economica per il pernottamento.

Rio delle Amazzoni
Il Rio delle Amazzoni è un enorme sistema di fiumi e foreste che copre metà del Brasile e si estende anche nei paesi confinanti. La foresta conserva ancora molti dei suoi segreti e molti degli affluenti del Rio delle Amazzoni sono ancora oggi inesplorati. Si ritiene che in Amazzonia vivano circa 15.000 specie, fra cui migliaia di uccelli, pesci e mammiferi che non sono stati ancora classificati. Un rapido elenco delle creature comuni e rare che vivono nella foresta amazzonica comprende giaguari, tapiri, pecari, scimmie ragno, bradipi, armadilli, caimani, alligatori, delfini di fiume, boa costrittori e anaconda. Fra gli uccelli che vivono nella foresta si possono citare i tucani, i pappagalli, le are macao, i colibrì e i falchi. Gli insetti sono efficacemente rappresentati da oltre 1800 specie di farfalle e da più di 200 specie di zanzare mentre fra i pesci si possono ricordare i piranha, i tucunaré, i pirarucú, i pintado e le anguille elettriche. Il punto di partenza più utilizzato per le escursioni in Amazzonia è Manaus, che sorge sulle rive del Rio Negro.

Le escursioni di un giorno e le gite in barca sul fiume permettono di vedere da vicino la flora della giungla e la sua abbondante avifauna e offrono anche la possibilità di osservare le condizioni di vita dei caboclos (gli abitanti degli insediamenti che sorgono lungo i fiumi del bacino amazzonico) che stanno nelle vicinanze di Manaus. Non aspettatevi invece di incontrare qualche remota tribù di indios o decine di animali selvatici perché per entrambi ogni tipo di contatto con l’esterno si è sempre tradotto in distruzione e quindi si sono saggiamente ritirati in zone inaccessibili.

Brasília

Brasília potrà anche essere un luogo dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, ma risulta una meta di particolare interesse solamente per gli studenti di architettura. Probabilmente la città faceva la sua figura sulla carta e senza dubbio sembra bella in fotografia, ma quando la si osserva da vicino è molto diversa. Brasília fu progettata dall’architetto Oscar Niemeyer, dall’urbanista Lucio Costa e dall’architetto di paesaggi Burle Marx e venne costruita in soli tre anni fra il 1957 e il 1960 da milioni di contadini poveri che si alternavano al lavoro 24 ore su 24. Purtroppo il progetto di pianificazione urbana più ambizioso del mondo ha creato una città perfetta per le automobili e per i condizionatori d’aria ma non a misura d’uomo. Le distanze sono enormi ed è impensabile percorrerle a piedi perché il sole picchia implacabile e ci sono pochissimi alberi. I burocrati e i politici vengono attirati a Brasília da aumenti di stipendio del 100% e dalla concessione di enormi appartamenti, ma non appena arriva la fine della setitimana prendono l’aereo e corrono a Rio o a São Paulo, ovunque ci sia un’atmosfera meno sterile e asettica di quella che trovano nella capitale. I poveri di Brasília, che lavorano nei cantieri edili e nelle industrie di servizio, vivono nelle favelas che distano anche 30 km dal centro e sono state battezzate ‘anti-Brasília’.

Salvador da Bahia

Lo stato di Bahia è quello in cui è maggiore la presenza dei discendenti degli schiavi africani. La sua capitale è Salvador da Bahia, il cui nome viene spesso abbreviato in Bahia oppure in Salvador, città affascinante e ricca di edifici storici. Se tutto quello che cercate è una spiaggia per crogiolarvi al sole, avrete solamente l’imbarazzo della scelta. Fondata nel 1549, Salvador è stata la città più importante del Brasile per 300 anni, la seconda dell’impero portoghese, superata solo da Lisbona. Salvador era il centro del commercio dello zucchero e andava famosa per le sue chiese cariche di decorazioni in oro e le belle dimore dei ricchi mercanti. Ora è rinomata per le molte feste dal carattere selvaggio e per la sua generale atmosfera di sensualità e decadenza. Il Carnevale di Salvador è giustamente famoso e attira orde di turisti. Fra le molte attrattive della città si possono citare le 34 chiese coloniali, il Museu Afro-Brasileira, dedicato alla cultura dei neri, e l’Elevador Lacerda, una struttura art déco con ascensori sferraglianti che corrono lungo binari di cemento in meno di 15 secondi, trasportando ogni giorno più di 50.000 persone fra il porto e la parte storica della città posta più in alto.

Cascate dell’Iguaçu

Il Rio Iguaçu nasce dalle montagne costiere del Paraná e di Santa Catarina (la Serra do Mar) e si snoda verso ovest per 600 km per allargarsi poi maestosamente e girare attorno a un tratto di foresta prima di gettarsi fragorosamente in una serie di precipizi a vari livelli al confine con Argentina e Paraguay. Le cascate hanno un’ampiezza di oltre 3 km e raggiungono un’altezza di 80 m. L’epoca migliore per vederle va da agosto a novembre, quando è minore la probabilità di trovare le passerelle inondate dalle piene del fiume.

ESTENSIONE MARE:

MORRO DE SAO PAOLO – BRASILE

Situata sull’isola di Tinharé, Morro de Sao Paolo, circondata dalla barriera corallina, vanta bellissime spiagge ed un mare trasparente. Le spiagge si susseguono l’un l’altra e sono davvero spettacolari. Per chi ama camminare o andare a cavallo, è possibile raggiungere altre spiagge, più selvagge e meno frequentate e inoltre durante la bassa marea si può nuotare nelle varie piscine naturali.

L’isola è frequentata per lo più da turismo brasiliano e da stranieri. Bisogna innanzitutto segnalare che non esistono strutture alberghiere con standard internazionali, per lo più si tratta di sistemazioni in pousada a gestione familiare. Tutto il giorno in costume e la sera basta idossare indumenti informali e leggeri.

Non ci sono strade asfaltate e dunque circolano auto sull’isola, i trasferimenti agli alberghi si effettuano a piedi, si gira con carretti a cavallo e trattori con carrozze.

Morro dista circa 25 minuti dall’aeroporto di Salvador.

L’isola è piccola, con spiagge senza nome proprio, ma numerate, ognuna con la propria peculiarità.

Eccovi una breve descrizione dell’isola:

Il centro storico , o Vila, è un minuscolo villaggio che si presenta come un’immagine da cartolina; il forte, la chiesa, il faro è il centro della vita mondana dell’isola, disponendo di diversi bar, ristoranti, discoteche e negozietti invitanti.

1° spiaggia non ci si va quasi mai, è solo il punto di transito per salire alla Vila

2° spiaggia è una grande baia semicircolare, contornata da pousadas , ristoranti e bars. La spiaggia è attrezzata con ombrelloni e lettini. Consigliata a giovani che amano il movimento. Mare bello.

3° spiaggia è una lunga striscia di sabbia con alcune pousadas, negozi e ristoranti. Di per sé non è molto interessante, il mare non è eccelso (vi approdano le barche) La definirei un punto di passaggio obbligatorio tra la 2° e la 4° spiaggia

4° spiaggia la più bella, la spiaggia di Morro per eccellenza lunga circa 20km. La sua particolarità sono le piscine naturali che si formano con la bassa marea, la sera a causa alta marea rimane isolata da tutto.

5° spiaggia si trova a circa 40 minuti di passeggiata in carrozza dalla 4° spiaggia, è tanto bella ma distante (40 min dalal 4° spiaggia).

L’isola ha una vegetazione lussureggiante e che quindi l’eventuale presenza di piccoli animali nella stanza (gechi e insetti) è da ritenersi normale nelle camere.

Il Morro de Sao Paulo è un posto veramente alternativo e un po’ strano: esiste un luogo dove si fanno dei fanghi terapeutici.

E per chi ama la natura e il mare è consigliata una passeggiata seguendo le mura della fortezza: si possono vedere i delfini che giocano tra le onde.

Le spiagge da sogno del Morro de São Paulo rendono quest’isola una rinomata oasi ecologica di Bahia.

Morro de São Paulo è uno dei tropici più ricercati al mondo in cui la numerosità delle possibili esperienze di vacanza ha suggerito un orientamento delle grandissime spiagge verso differenti caratteristiche come il surf o il divertimento, oppure verso la tranquillità e l’incanto delle incontaminate vastità.

La vacanza a Morro de São Paulo spazia, dunque, dallo sport d’acqua alla meditazione nella natura, dal divertimento puro del ritmo brasiliano al silenzio delle spiagge senza confini, dalla cucina afro-brasiliana all’internazionalità del piccolo borgo.

La “Pousada do Coqueiro”, con il suo splendido giardino naturale, è adagiata sulla “quarta spiaggia”, del’isola di Morro de Sao Paulo, senza dubbio la più affascinante del famoso arcipelago di tinharé situato 60 km. a sud di Salvador da Bahia.

Morro de Sao Pauolo è un vero paradiso tropicale e un’autentica riserva a protezione ambientale dove la bassa marea forma meravigliose piscine naturali tra i banchi di coralli, adatte sopratutto per i più piccoli ed inesperti nuotatori.

Oltre le coloratissime barriere coralline, un profondo e limpido oceano blu con acqua calda a 28º C. tutto l’anno,attende i visitatori dell’ambiente sottomarino, ideale per gli apassionati della pesca e delle esplorazioni subacquee che consente ai fortunati turisti di vivere una vacanza fuori dal mondo in un contesto davvero unico.

Il Canada è il luogo dagli infiniti spazi, abitati da una natura selvaggia e incontaminata…

Natura, paesaggi bellissimi e tanto divertimento non mancano di certo… Anche la multietnicità della gente che abita le strade delle più grandi città quali Toronto, Vancouver, Ottawa e Montreal costituisce un elemento importante, in quanto la cordialità delle persone assicura serenità a ogni viaggio di nozze…

Le cascate del Niagara sono una delle attrazioni maggiori del paese, che attirano ogni anno sia dal versante statunitense sia da quello canadese migliaia di coppie per la loro bellezza naturale senza paragoni…

DOV´E´ – Il Canada separa gli Stati Uniti dall´Alaska.. Il paese si estende longitudinalmente e latitudinalmente per parecchie migliaia di chilometri nel Nord America. Il Canada confina a nord con l´Artide, o meglio definito Polo Nord, a sud con gli Stati Uniti, a est con l´Oceano Atlantico, a ovest con l´Oceano Pacifico e a nord-ovest con l´Alaska, prima citata.

PERCHE´ SCEGLIERLO – Per i suoi vasti scenari naturali: cascate, laghi, natura selvaggia sono il “bello” di questo paese. Escursioni sulle kayak (particolari tipi di canoe), settimane di pesca, escursione su una barca spaccaghiaccio nel mare artico canadese sono tutte attività che rendono il vostro viaggio di nozze unico nel suo genere…

QUANDO ANDARE – Il clima varia a seconda dei luoghi. La sua immensa estensione comporta addirittura delle difficoltà sulla sua classificazione… In Canada fa quasi sempre freddo, quindi per gli amanti della neve e del fresco estivo è il luogo ideale.  Nel nord del paese la temperatura è costante sullo 0° per parecchi mesi all´anno. Lungo le metropoli invece il clima è molto semeante al nostro. Primavere miti, autunno piacevole costituiscono le migliori stagioni…

DOVE SOGGIORNARE – Gli hotel più belli sorgono nei principali centri urbani del paese. Il Fairmont Banff Springs Hotel è uno tra i più belli del Canada, per la sua stretta vicinanza al parco nazionale del Banff… Meta di molte coppie è anche l´Ice hotel, un hotel costituito per la sua gran parte, se non tutto dal ghiaccio

COSA VEDERE NELLE PRINCIPALI CITTA´

Toronto

La città gode di un clima particolarmente rigido nella stagione invernale, e come le altre città canadesi, offre il suo volto migliore nella stagione estiva, quando l’aria si scalda e le giornate si allungano. Le principali attrazioni della regione
Il Porto: situato sul lago dell´Ontario, è sicuramente uno dei luoghi più interessanti della città; al suo centro si trovano la SkyDome, il primo stadio al mondo con il tetto mobile, in cui si svolgono alcune delle più importanti partite di baseball e football, oltre a numerosi concerti e spettacoli, soprattutto nella stagione estiva. Al suo fianco la CN Tower, alta oltre 500 m, è il simbolo della città e una delle maggiori attrazioni del Canada, grazie allo splendido panorama sulla zona circostante. Al suo interno, vi è anche un frequentato ristorante. Nella zona del Porto, si trovano anche: il Convention Center, il Molson Place e la Cardiner Expressway, che conduce verso la cascata del Niagara.

Il Centro: si sviluppa nei dintorni di Yonge Street, prima strada commerciale di Toronto; nei pressi della quale si trovano la Art Gallery of Ontario,una delle maggiori di tutto il Canada, la Toronto City Hall, edificio dalla caratteristica forma costruito per sostituire la vecchia City Hall, dalle forme più classiche ed eleganti, la Chiesa di Holy Trinity e Eaton Centre, la galleria in cui si trovano i maggiori negozi di Toronto, sempre affollata da turisti e da gente del luogo, soprattutto nei fine settimana e nei periodi delle festività.

Ottawa

Parlamento: posizionato in una bella area verde è sede governativa.
National Gallery: di recente apertura, è diventata presto uno dei luoghi culturali principali di tutto il paese. Al suo interno si può visitare una vasta collezione di belle arti, tra cui spicca sicuramente la Cappella di Rideau Street.

Canale Rideau: situato nel cuore del centro cittadino è il luogo di divertimento e di ritrovo per i turisti e per la popolazione locale.

Alle spalle della National Gallery si possono inoltre visitare la Royal Canadian Mint, la zecca che produce solo monete da collezione, e il Canadian War Museum, museo completo sui reperti delle due guerre mondiali. Dal Nepeant Point si può godere di una bella vista sul centro cittadino.

Montreal

Basilique Notre-Dame: al centro della Place d´Armes si trova questa basilica che è considerata una delle più belle di tutto il continente americano.

Chateau Ramezay: il castello, situato sulla Rue de Notre Dame, una delle principali strade di Montreal, fu costruito seguendo il modello francese, ed è oggi uno degli edifici più interessanti della città ed ospita un museo.

I Musei: si possono visitare il Museo d´Arte Contemporanea e il Museo delle Belle Arti, il maggiore del Quebec, che ospita importanti opere.

Olympic park: disegnato per le Olimpiadi del 1976 è tutt´ora una struttura dall´aspetto moderno e affascinante. Oltre a tutti gli impianti, che ospitano importanti eventi sportivi e musicali, la maggiore attrazione del parco è la Montreal Tower, dalla caratteristica forma inclinata, sulla quale si può salire per godere di uno dei panorami più suggestivi sugli impianti sportivi e sulla città.

Halifax

Historic Properties: è un gruppo di edifici eleganti in pietra e legno, sede di molti negozi e locali frequentati in estate. Fra questi sia la popolazione locale che i turisti si recano per rilassarsi, passeggiare e fare spese.
Halifax Public Gardens: è un´oasi vittoriana dove si possono trovare bancarelle di artigiani durante il week-end e quindi vi è la possibilità di acquistare dei prodotti tipici. La domenica la banda suona sul palco dell´oasi, nel resto del weekend degli artigiani espongono le loro creazioni al di fuori dei cancelli.

Torre dell´orologio: oggi la torre è chiusa al pubblico, ma è comunque interessante da ammirare l´orologio, che è il dono di un comandante militare maniaco della puntualità.

Marittime Museum of the Atlantic: è un museo sul lungomare che, oltre alle cose inerenti alle navi, espone anche i reperti relativi alla celebre nave del titanic.
Harbourfront: passeggiata ricca di eleganti negozi, dove la gente si reca per guardare le vetrine e bere qualcosa nei locali.

ESTENSIONI MARE – Dal Canada costa est è facile volare ai Caraibi per proseguire la luna di miele al caldo di qualche isola. Molte le estensioni possibili, ma è spesso necessario uno scalo negli States.

E´ tra le mete più esclusive ed ambite da chi ama i Caraibi più autentici… l’arcipelago di Grenadine è la meta ideale per una luna di miele all’insegna del relax e della privacy. Acqua cristallina, spiagge, isole deserte sono tutto ciò che una coppia sogna e che l´arcipelago offre… 

DOVE SONO – L´arcipelago delle Grenadines si trova tra Saint Lucia e Grenada lungo un arco composto da 32 isole che si estendono ad arco a sud, tra cui appunto Bequia, Mustique, Canouan, Mayreau, Union Island e Palm Island.

ORE DI VOLO – La durata del volo varia dalle 7/8 ore circa alle 11/13 ore a seconda della rotta intrapresa e dal numero di scali effettuati. In alcuni periodi all´anno diversi voli di linea richiedono un pernottamento intermedio, solitamente negli Stati Uniti.

PERCHE´ ANDARCI – Suite veramente esclusive, ristoranti di altissimo livello, personale impeccabile (viene istruito in Oriente negli hotel della catena), ma anche la possibilità di regalarsi un massaggio nella spa overwater tra le più prestigiose al mondo, il tutto condito da acqua cristallina dai mille colori che lambisce spiagge da sogno.

QUANDO ANDARCI – Il clima è sempre tropicale e la temperatura media annuale oscilla intorno ai 27°C. La stagione secca va da gennaio ad maggio, che coincide con il periodo migliore per visitare l’isola, mentre Il periodo delle piogge inizia a giugno e termina a dicembre.

DOVE SOGGIORNARE – Per voi Sposi abbiamo selezionato nella splendida isola di Canouan, il Raffles resort, famoso per il suo servizio davvero di altissimo livello. Qui, in un isola privata raggiungibile solo con piccoli jet, si nasconde un resort dove tutto vi è concesso e dove il lusso si fonde con un inconfondibile stile italiano.

Uno degli arcipelaghi più belli e sognati del mondo. Negli ultimi anni le isole vulcaniche hawaiane sono entrate a far parte dell´immaginario collettivo come un paradiso tropicale, languido, selvaggio, con vulcani fumanti e onde perfette per il surf… oltre che essere meta di molte coppie è meta anche della cinematografia… film come Jurassik park di Steven Spielberg hanno preso luogo proprio nelle isole primordiali delle hawaii.

DOVE SONO SITUATE – Sono situate al largo delle coste occidentali del Nord America. Le isole vulcaniche delle hawaii sono situate nel bel mezzo dell´oceano Pacifico e posizionate appena al di sotto del Tropico del Cancro e proprio per questo godono di un clima tropicale con temperature medie paragonabili alla nostra primavera (20-25°).

ORE DI VOLO – Per raggiungerle è necessario passare per gli Stati Uniti: essendo Los Angeles l´aeroporto con più voli diretti per le Hawaii è necessario prevedere 12 ore dall´Italia alla California, e quindi altre 6 ore circa di volo.

QUANDO ANDARE – E´ consigliabile andare nel periodo che va da Aprile a Ottobre, considerato come l´alta stagione locale. Il periodo invernale è quello che va da Novembre a fine Marzo, con temperature che variano dai 22-26° e alta frequenze delle precipitazioni. Nel periodo estivo le temperature non si alzano di tanto, ma hanno scarse precipitazioni.

DOVE SOGGIORNARE – Hawaii è sinonimo di sole, mare e tanto tanto relax. Le coste sono dunque meta di molte coppie, anche se al relax si aggiunge il divertimento. Al relax che le isole offrono è sempre consigliabile abbinare un tour degli Stati Uniti, ecco perchè molte coppie abbinano gli alti grattacieli statunitensi alle spiagge bianchissime e al mare cristallino hawaiano, per avere un viaggio di nozze completo e che sappia soddisfare al meglio gli interessi di una coppia.

LE HAWAII – Hawaii è come nessun altro luogo sulla terra. Sede di uno dei più attivi vulcani del mondo e la montagna più alta del mondo. Antica sede di un regno reale e ospita l´unico palazzo reale sul suolo americano. Hawaii è una delle più giovani formazioni geologiche nel mondo , ma la caratteristica forse più singolare delle Hawaii è il suo spirito aloha: il calore della gente delle Hawaii che integra meravigliosamente perfetto temperature delle Isole.

Ci sono sei principali isole da visitare nelle Hawaii: Kauai , Oahu , Molokai , Lanai , Maui e Big Island delle Hawaii. Troverete che ogni isola ha una sua personalità distinta e offre avventure, attività e attrazioni.

KAUAI: se siete alla ricerca di paesaggi naturali rigogliosi, Kauai è quello che fa per voi. Sembra che il punto più umido del mondo sia proprio il monte Waialeale, una formazione vulcanica posta al centro di Kauai. L´isola è così verde e lussureggiante da guadagnarsi il soprannome di “Isola Giardino”.

I paesaggi di Kauai, così belli da rasentare il fantastico, hanno fatto da scenario a numerosi film, quali South Pacific, I predatori dell´arca perduta e Jurassic Park. L´isola, lunga appena 53 km da est a ovest e 40 km da nord a sud, ha la forma di una sfera leggermente schiacciata. Gran parte dell´interno è occupato da montagne ricoperte di riserve forestali attraversate da magnifici sentieri; la costa meridionale e quella occidentale sono più asciutte, assolate e costellate di bellissime spiagge.

OAHU: Soprannominata “Isola degli Incontri”, è l´isola più popolosa, sviluppata e nota di tutto l´arcipelago. I luoghi maggiormente evocativi delle Hawaii si trovano tutti qui: Honolulu, Waikiki, Pearl Harbor e Sunset Beach. Honolulu, la capitale dello stato, nonché il principale punto di ingresso e di uscita per i turisti, forma insieme a Waikiki un continuum urbano caratterizzato da autostrade e grattacieli: una via di mezzo tra Miami Beach e il centro di Tokyo. In questa zona si concentra la gran parte delle strutture turistiche dell´isola.

A poca distanza dalla città si trovano spiagge incantevoli, baie cristalline, montagne increspate e vallate ricoperte da piantagioni di ananas. Le spiagge per il surf sono leggendarie (Banzai Pipeline, Sunset Beach, Makaha), ma l´isola offre anche ottime opportunità agli amanti del bodysurf (Makapuu Beach, Waimea Bay), del windsurf (Kailua Bay), dello snorkelling (Hanauma Bay) e delle attività subacquee.

MOLOKAI: immaginate le Hawaii del passato. Paese e spiagge incontaminate. Nessun grattacielo o semafori. La possibilità di vivere veramente come la gente del posto. Questa è oggi Molokai. È la quinta isola più grande, Molokai è solo 38 miglia di lunghezza e 10 km di diametro nel suo punto più largo. Ospita le scogliere più alte del mondo lungo la costa nord-orientale e la più lunga barriera corallina continuo delle Hawaii al largo della costa sud di Molokai.

LANAI: qui non troverete una sola luce di traffico. La più piccola isola abitata delle Hawaii, Lanai offre grandi lusinghe ai suoi visitatori. Dalle viste mozzafiato in cima al pino alberato Trail Munro a guardare la delfini acrobatici da romantico Hulopoe Bay , Lanai è un luogo speciale dove sei sicuro di trovare la serenità, l´avventura e l´intimità. Se si vuole uscire da tutto, scappate a Lanai.

MAUI: è soprannominata “Isola della Valle”, dal momento che è racchiusa tra due grandi vulcani spenti (Haleakala e Puu Kukui) separati da una valle centrale. È la seconda isola dell´arcipelago per dimensioni e la più sviluppata delle Neighbor Islands. È rinomata per le sue numerose e splendide spiagge, alcune delle quali sono tra le migliori al mondo per gli amanti del surf e del windsurf. Poiché le località turistiche più frequentate sono concentrate nella zona balneare di West Maui, potrete facilmente trovare un po´ di pace nelle zone montuose interne o sulla costa orientale, ricoperte di foreste pluviali, piantagioni di eucalipti e allevamenti di bestiame. Gran parte delle infrastrutture turistiche si trova a Lahaina, Kaanapali e Kihei. Dirigetevi invece a Haiku, Kula o a Hana se desiderate un po´ tranquillità.

Le grandi spiagge sono mediocri, ma è difficile sfuggire al fascino di una spiaggia chiamata Slaughterhouse Beach (spiaggia del mattatoio): un caldo paradiso estivo per gli amanti del bodysurf a Honolua Bay, nell´angolo nord-occidentale di Maui. Si tratta di un´ottima spiaggia per lo snorkelling, dove è anche possibile avvistare tartarughe e pesci corallini.

BIG ISLAND: l´isola di Hawaii, abitualmente chiamata la Grande Isola, misura quasi il doppio di tutte le altre isole dell´arcipelago messe insieme. Dal punto di vista geografico è la più eterogenea di tutte, caratterizzata da deserti, foreste pluviali, vulcani e, strano a dirsi, vette imbiancate di neve. I rilievi montuosi creano una gigantesca barriera che blocca gli alisei nord-orientali, rendendo la parte occidentale dell´isola, quella sottovento, la più secca di tutto l´arcipelago. Lungo tale costa si stendono le migliori spiagge con le acque più pure. La costa orientale, sopravento, è piuttosto accidentata, battuta da potenti marosi, estremamente piovosa e ricca di foreste pluviali, crepacci profondi e maestose cascate.

COSA VEDERE

HONOLULU: non è solo il paradiso tropicale visto in tanti telefilm americani, con ampie spiagge, palme battute dal vento e clima dolce. Poiché è l´unica città americana situata ai Tropici, la sola che ospiti un palazzo reale e che possa vantare un´equilibrata combinazione di influenze occidentali, asiatiche e polinesiane, Honolulu offre al visitatore una molteplicità di interessi multiculturali.

Rimarrete delusi se l´unico scopo del vostro viaggio sarà quello di sfuggire dalle folle della quotidianità, poiché Honolulu è uno dei luoghi più visitati del mondo; ma, con un po´ di costanza e un itinerario ben studiato, avrete ampi margini di movimento. Le vallate sopra la città sono occupate da lussureggianti riserve naturali e attraversate da sentieri, spesso deserti. A circa un´ora di macchina dalla capitale si aprono piccole e tranquille baie in cui fare il bagno o lo snorkelling, rilassanti giardini e cittadine così piccole e tranquille da farvi dimenticare il chiasso delle spiagge.

WAIKIKI: Molti visitatori rimangono sbigottiti alla vista di Waikiki, un prolungamento costiero di Honolulu densamente popolato e traboccante di gruppi di turisti, di gente intenta allo shopping, di ristoranti e locali notturni. Il suo aspetto non è esattamente da cartolina, ma si tratta piuttosto di una decorosa spiaggia cittadina con il ritmo e l´andamento giusti per chi ha bisogno di smaltire gli eccessi della nottata appena trascorsa.

L’arcipelago delle Isole Vergini comprende le oltre 60 isole vulcaniche delle Isole Vergini Americane (o statunitensi)  situate nel Mar dei Caraibi e facenti parte delle Piccole Antille. Dopo averle acquistate nel 1917 dalla Danimarca, gli Stati Uniti trasformarono quasi immediatamente l’arcipelago in una delle mete turistiche più gettonate dei Caribi, mente le “sorelle” Isole Vergini Britanniche furono tenute isolate per anni dal resto del mondo per volere dello stesso governo britannico. Le Isole Vergini Americane devono il loro nome a Cristoforo Colombo, che le scoprì nel 1493 nel corso del suo secondo viaggio nel Nuovo Mondo, dedicandole a Sant’Orsola e alle sue undicimila vergini.

Le Isole Vergini Americane sono un arcipelago dei Caraibi ma appartengono agli Stati Uniti d’America. Le Vergini Americane sono tre: ST.THOMAS, ST.JOHN e ST.CROIX.

 

351px-british_virgin_islands_in_its_region-svg

 

Insieme alle Isole Vergini Britanniche (situate poco più a Nord) costituiscono un luogo dove poter assaporare tutta la magia e l´atmosfera caraibiche immersa in un mare davvero da sogno….

DOVE SONO – Queste 53 isole vulcaniche che si trovano a est di Porto Rico e a ovest delle isole vergini britanniche. Le isole principali sono la piccola St. Croix e le sorelle maggiori St. John e St.Thomas dotate di aeroporti internazionali.

ORE DI VOLO – Circa 14 ore di volo, con solitamente uno scalo intermedio a New York o Miami e voli diretti operati da aeromobili di linea American Airlines.

PERCHE´ ANDARCI – Le rilassate Isole Vergini Statunitensi (abbreviate in Usvi) offrono acque turchesi, spiagge bianchissime e cittadine caratteristiche, dove trascorrere giornate spensierate e nottate divertenti, il tutto anche all´insegna dello shopping… sole, sabbia, mare e surf sono naturalmente le risorse naturali più apprezzate di questo piccolo gruppo di isole, unicamente al cibo, dove spicca come piatto principale l´aragosta. Vi si presenterà anche l´opportunità di visitare città e dimore eredità di un passato coloniale molto forte.

QUANDO ANDARE – Il periodo migliore è compreso tra fine novembre e maggio dato che il clima è sempre mite, per questo motivo non è trascurabile anche pensare di raggiungerle nel periodo di bassa stagione con temperature comunque accettabili e costi inferiori anche del 50%.

DOVE SOGGIORNARE – Vi sono diversi tipi di soggiorno e pernottamento che garantiscono comunque qualità nel loro servizio. Per i più “spendaccioni” lo yacht privato è la struttura ricettiva più ambita. Per chi invece vuole stare con i piedi per terra gli hotel non mancano e sono tutti molto attrezzati e ben tenuti…Da visitare sull’isola di St. John c’è il Virgin Island National Park: le sue baie, le spiagge bianche, la barriera corallina e i resti delle antiche civiltà pre-colombiane sono solo alcune delle meraviglie naturali tutte da ammirare. Molti gli hotel che ViaggidiNozze.net ha riservato ai propri sposi, tra cui segnaliamo i famosi The Buccaneer e il Caneel Bay, dove organizziamo anche spettacolari matrimoni civili…

Le Isole Vergini Britanniche (o BVI, Birtish Virgin Islands)Scoperte da Cristoforo Colombo nel 1493, l costituiscono un arcipelago di 60 isole, solo 15 delle quali abitate. Tra queste le più visitate sono Tortola, la capitale, Virgin Gorda, Anegada e Jost Van Dyke. Ma le più lussuose ed esclusive sono le isole più piccole, alcune delle quali con ville private.

Tortola
Se tutte le Isole Vergini Britanniche contano 28mila abitanti, 20mila di questi vivono su Tortola. Questo è il centro finanziario più importante dell’arcipelago, dove hanno sede migliaia di studi legali e di consulenza che aiutano gli stranieri ad aprire un’attività o anche solo un conto bancario in questo paradiso fiscale, ritenuto il migliore al mondo. La principale fonte di economia del Paese di fatto è questa, poi viene il turismo. Del resto, le BVI sono pur sempre paradisi caraibici.

Nel porto di Tortola attraccano ogni giorno navi da crociera che fanno il giro dei Caraibi. Il mercato colorato di Road Town è aperto tutti i giorni per i passeggeri delle navi che sbarcano e per tutti i turisti che soggiornano sull’isola. E’ a Tortola che si trova una delle spiagge ritenute tra le più belle del mondo: Cane Garden Bay. Impedibile di giorno per la lunga spiaggia bianca e per l’acqua cristallina, ma anche di sera per le cene e le feste organizzate sulla spiaggia.

Virgin Gorda
Colombo le diete questo nome perché ha la forma di una donna grassa (‘gorda’). Se c’è un posto imperdibile delle BVI è quest’isola. Chi lo desidera, può anche decidere di trascorrere qui l’intera vacanza. Il centro abitato più importante è Spanish Town. Ma qui si viene per l’attrazione di maggior richiamo dell’intero arcipelago delle BVI: The Baths. Una piccola spiaggia nascosta tra rocce di granito che ricordano il paesaggio delle Seychelles. Gli enormi massi sono sovrapposti gli uni sugli altri formando delle suggestive grotte e angoli paradisiaci. Sono un parco nazionale e l’ingresso al sito è a pagamento.

Peter Island
E’ un’isola privata su cui sorge un solo resort di lusso considerato da Condé Nast tra i più belli del mondo. Se cercate le spiagge più spettacolari le trovate qui. Sull’isola ce ne sono ben 5. Una di queste, Honeymoon Beach, è riservata alle coppie in luna di miele. Ci può andare una sola coppia alla volta. Più romantico di così… Un’altra, White Bay, è altrettanto esclusiva e comprende sei gazebo per pochi ospiti del resort. Le altre proprio davanti al resort sono Deadsman’s bay, Little Deadsman’s bay e Big Reef bay. Sull’isola c’è anche una pista di atterraggio per gli elicotteri. Chi soggiorna su Peter Island non può perdersi un’immersione al relitto RMS Rhone, una nave della Royal Mail affondata nel 1867 con l’intero carico. Si trova a soli 26 metri di profondità.

Scrub Island
Ha un solo resort di lusso aperto nel 2010 fatto di hotel e di ville private affacciate su un mare meraviglioso. Ha anche una marina riservata a tutti coloro che visitano le BVI in barca e che desiderano fermarsi. E’ un’isola ancora piuttosto selvaggia, con un terreno collinare e poche spiagge praticamente allo stato primordiale (se trovate un’iguana che vi osserva mentre prendete il sole non fateci caso). Se cercate lunghe distese di sabbia bianca da cartolina non le troverete qui, ma una barca a disposizione degli ospiti vi porterà nelle spiagge più belle delle isole circostanti e vi verrà a riprendere con una semplice telefonata.

Il Perù è la terra delle diverse culture e della storia millenaria... è anche il terzo paese più esteso del SudAmerica (dopo Brasile e Argentina). L´elevato altopiano delle Ande, che attraversa longitudinalmente ad ovest il paese, costituisce una delle principali attrazioni per i bellissimi paesaggi che offre. La meta principale di molte coppie e non solo… è il machu picchu, il sito archeologico situato a più di 2000m di altezza che ospita testimonianze Inca di maestosa bellezza…

DOV´E´– il Perù occupa gran parte della parte ovest del Sudamerica. Si estende longitudinalmente per migliaia di chilometri e la sua parte ovest è percorsa dalle Ande e dalla costa semidesertica dell´oceano Pacifico. L´entroterra peruviano è costituito da un bassopiano ricco di vegetazione, che ospita flora e fauna di rara bellezza…

PERCHE´ ANDARCI – per i suoi possenti monti, per la sua foresta inesplorata e per la storia millenaria: La storia costituisce l´elemento di maggiore attrazione. La storia unita ai paesaggi naturali del Perù fanno del tuo viaggio di nozze un´esperienza unica e indimenticabile…

QUANDO ANDARE – vi sono differenti climi in Perù, il periodo migliore va da giugno ad agosto. Il clima è secco, temperato di giorno e freddo di notte. Nella zona dell´Amazzonia il periodo migliore permane da aprile a novembre e nella bassa stagione le pioggie sono molto frequenti.

DOVE SOGGIORNARE – il Perù presenta una moltitudine di tipi di alloggio a basso costo. La qualità del servizio è sempre comunque vantaggiosa per il turista italiano, infatti il basso costo e la buona qualità delle strutture ricettive incidono poco sul costo totale del viaggio…

Un viaggio in USA è un viaggio interminabile in un paese immenso, ricco di sfumature e contraddizioni, eccessi e primati, dove imponenti grattacieli affiancano monumentali capolavori creati dalla natura nei suoi millenari parchi.

E´ il paese dei grandi parchi nazionali, del famoso Gran Canyon, delle Cascate del Niagara, delle Montagne Rocciose, maestoso e cristallino spartiacque da cui si generano sterminati bacini fluviali; la terra dei deserti e dei laghi, bellezze naturali a cui si aggiungono le modernissime città… New York, San Francisco, Los Angeles, Chicago, Washington DC, Miami, Philadelphia… città che tutto il mondo invidia e cerca di imitare cogliendone gli aspetti migliori…

Un viaggio negli Stati Uniti è quanto di più ricco e completo si possa immaginare, e vale davvero la pena di “correre” da costa a costa per ammirarne tutte le sue meraviglie!

DOVE SONO – Gli Stati Uniti, una repubblica federale composta da 50 stati, occupano la fascia centro-meridionale del Nordamerica. Confinano a nord con il Canada e a sud con il Messico, mentre ad est e ad ovest sono bagnati rispettivamente dall´oceano Atlantico e dall´oceano Pacifico.

ORE DI VOLO – Le ore di volo vanno dalle 8 alle 15 ore in base alla costa che si intende visitare. Pochi i voli diretti dall´Italia (tra cui Milano-New York o Roma-Los Angeles), mentre nessun problema a raggiungere ogni città degli States con almeno uno scalo europeo (Londra, Francoforte, Parigi e Madrid le più gettonate).  Ci preme segnalare sin da ora che chi viaggerà o transiterà negli Stati Uniti dovrà preventivamente registrarsi online sul sito https://esta.cbp.dhs.gov/  secondo la nuova procedura di sicurezza, da non dimenticare!

PERCHE´ ANDARCI – E’ un territorio sterminato, ricco di paesaggi e città affascinanti. Un territorio che da vita ad intensi contrasti: passerete dai grandi e imponenti grattacieli di Manhattan alle bellissime foreste del New England, dalle meravigliose coste della California al fascino sofisticato di San Francisco e di Sacramento, dai bellissimi parchi come Yellowstone, Bryce, Zyon, e il più famoso Grand Canyon fino alle mille luci di Las Vegas, tappa irrinunciabile per almeno una notte di follie. Un viaggio di nozze negli Stati Uniti è quindi quanto di più ricco e completo si possa immaginare, una luna di miele davvero fantastica da abbinare magari ad un soggiorno mare in Polinesia, alle Hawaii o ai Caraibi.

QUANDO ANDARCI – Difficile dare delle indicazioni di massima su quando andare negli Stati Uniti a causa della sua immensa vastità territoriale. Hanno qualcosa di diverso da offrire in ogni stagione dell’anno e molto dipende da che zona si interessa vedere. Diciamo quindi che non esiste una vera e propria stagione consigliata ma ci si può andare davvero tutto l´anno.

DOVE SOGGIORNARE – Gli stati Uniti hanno una capacità ricettiva notevolissima e tipologie adatte ad ogni tipo di esigenza. A seconda delle vostre necessità sapremo consigliarvi hotel più adatti per vivere al meglio il vostro soggiorno: da hotel di lusso delle grandi metropoli ai motel più tipici dei parchi nazionali.

 

LE QUATTRO CITTA´ DA NON PERDERE

San Francisco è una delle città più belle della West Coast dall’alto valore culturale ed architettonico, caratteristiche che la rendono la più “europea” tra le città d’oltreoceano. San Francisco è anche riconoscibile per le numerose colline su cui si erige e per la bellissima baia da cui si possono ammirare degli spettacolari panorami, che sono un puro piacere visivo, pieni di colori e armonia. Simbolo della città è poi il famosissimo Golden Gate bridge, tappa da non perdere e da fare magari in bicicletta! E alla sera tutti al Waterfront, animato quartiere ricco di ristoranti e locali!

New York City è il cuore pulsante della nazione americana, la città dei grattacieli di Manhattan, che sorprende il visitatore ad ogni stagione e ad ogni età, ricca di fascino e apparenti contraddizioni, ma sicuramente centro culturale, economico e mondano più importante di tutti gli USA. Sono infatti innumerevoli le attrazioni architettoniche e culturali da visitare a Manhattan, è pertanto consigliato prevedere degli itinerari da seguire per non perdersi nulla di questa bellissima metropoli, tra cui la ovviamente famosissima Statua della Libertà!

Miami è una delle città simbolo degli Stati uniti, meta che concilia perfettamente mare e sole con arte, gastronomia e vita notturna. In particolare Miami Beach è la località più frequentata, grazie alle sue spiaggie bianchissime lambite dall´acqua verde-azzurrina. Da Miami sono poi facilmente raggiungibile le famose keys.

Boston, metropoli situata sulla costa atlantica, è il principale centro economico e culturale del New England. Ciò che più colpisce di Boston è che tutto è a portata di mano, al punto che è definita “The America’s Walking City” (la città americana da girare a piedi). Una delle principali attrazioni cittadine è infatti il Freedom Trail,” sentiero della libertà”, una specie di mini-percorso turistico segnalato da una striscia rossa dipinta per terra che collega 16 siti storici.