EUROPA

Le Isole Canarie sono il luogo con il miglior clima del mondo per trascorrere delle vacanze eccezionali in qualsiasi momento dell’anno.

Sette isole diverse e uniche, ideali per staccare la spina dalla routine, ricaricare le pile e ritornare a casa con il corpo e la mente rigenerati. Le spiagge e la loro natura vulcanica, il vivace e ospitale stile di vita della popolazione e la possibilità di scegliere qualsiasi tipo di attività all’aperto, oltre alla variegata offerta ricettiva e di svago, fanno sì che la maggior parte dei loro visitatori tornino di nuovo.

Il clima delle Isole Canarie è unico, speciale: il miglior clima del mondo. 22ºC di media annua e 4.800 ore di luce all’anno

Nelle Isole Canarie l’estate è gradevole e l’inverno è molto mite. Un’eterna primavera durante tutto l’anno con giorni soleggiati, cieli tersi e temperature costanti, senza grandi cambi.

  • Clima mite e primaverile tutto l’anno. Temperature costanti con una media annua di 21ºC (71,6ºF).
  • 3.000 ore di sole l’anno (è la zona europea con la maggior quantità di ore di luce).
  • Piogge lievi tra novembre e gennaio.

LE ISOLE CANARIE SONO:

LANZAROTE, TENERIFE, GRAN CANARIE E FUERTEVENTURA ( POTETE TROVARE PAGINA DEDICATA CON DETTAGLI DI OGNINA).

 

LE ISOLE MENO TURISTICHE

Isola di El Hierro

Immagina un paradiso in cui praticare immersioni. Sì, parliamo di El Hierro, l’isola bagnata da acque trasparenti dove gli amanti dello scuba diving arrivano ogni anno da diversi luoghi del mondo per fotografare uno dei migliori fondali marini del pianeta. Rilassati e riposa in questo piccolo angolo dell’Atlantico rigurgitante di natura.

Racconta di essere stato in una delle Riserve della Biosfera europee. Torna a casa con il ricordo indimenticabile di vulcani e campi di lava, valli fertili, impressionanti scogliere di quasi 1000 metri di altezza, rigogliosi boschi di specie vegetali che si conservano ancora nell’isola dai tempi preistorici, alberi millenari scolpiti dal vento, rettili che si credevano ormai estinti, ecc. Ti chiederai com’è possibile tanta diversità in un territorio così piccolo, ma ti renderai conto che qui è tutto vero. Dimentica lo stress e spezza la routine in questa isola favolosa dove le leggende aborigene parlano di alberi sacri e che, anticamente, era il limite del mondo conosciuto.

Ma El Hierro è anche futuro. L’isola punta alla tutela di uno sviluppo sostenibile grazie alla costruzione di un impianto idro-eolico, che le permetterà di valersi esclusivamente ad energie pulite e rinnovabili, oltre a conquistare un’indipendenza energetica.

 
Isola di La Palma

Non per niente è chiamata la “Isla Bonita”. Detentrice di una natura quasi intatta con paesaggi di enorme bellezza, La Palma è un’isola verde con una molteplicità di colori, sotto uno dei cieli più belli del mondo per l’osservazione astronomica. Per questo non ti sorprenderà scoprire che qui si trovano gli osservatori più importanti dell’emisfero settentrionale.

Ti risulterà difficile immaginare la quantità di angoli che ti permetteranno di stare a contatto con la natura. Potrai fartene un’idea soltanto quando sarai su quest’isola, Riserva della Biosfera, e ti addentrerai seguendo uno dei suoi innumerevoli sentieri in fitti boschi con sorgenti permanenti, dove la vegetazione che vi si conserva è dell’epoca dei dinosauri. Verrai conquistato dalle impressionanti vette, dove osservare le stelle diventa un’esperienza singolare, dai profondi dirupi, dai vulcani e dagli insoliti paesaggi di lava. Anche le accoglienti spiagge ti inviteranno a un bagno rilassante nelle acque limpide dell’oceano.

Potrai affacciarti su uno dei più grandi crateri del mondo che è anche un Parco Nazionale; ai piedi dei suoi vertiginosi versanti crescono splendidi esemplari di pino canario, una specie vegetale esclusiva delle Isole Canarie.
Isola di La Gomera

Un gioiello della Natura: così definirai quest’isola una volta tornato a casa. La tua immaginazione farà fatica a descriverne i paesaggi, soprattutto il folto bosco, formato da specie ormai scomparse da milioni di anni, ma che, su quest’isola, sono sopravvissute per la tua delizia.

La Gomera ti aspetta per svelarti il suo grande tesoro: il Parco Nazionale e Patrimonio dell’Umanità, un fitto bosco di grande ricchezza floristica e dall’aspetto fantasmagorico, con molteplici specie ormai estinte e tranquille sorgenti. Il luogo ideale per gli amanti del trekking.

Lasciati, inoltre, sorprendere da un’orografia scoscesa, con profondi dirupi che si spingono fino al mare, un paesaggio scolpito per secoli dall’erosione, senza eruzioni vulcaniche da quasi due milioni di anni. Potrai anche ammirare verdi valli tappezzate di palme, deliziose case coloniche, impressionati scogliere, accoglienti calette di sabbia nera bagnate da acque cristalline.

A La Gomera potrai trovare una natura praticamente incontaminata dove la mano dell’uomo è intervenuta per creare paesaggi agrari di straordinaria bellezza. Ti meraviglieranno le coltivazioni terrazzate su pendii inclinati e ammirerai lo sforzo del contadino nel coltivare queste terre.

Sarai soddisfatto di sapere che l’isola ha ricevuto la Carta Europea del Turismo Sostenibile, un’iniziativa volta alla protezione degli spazi naturali e all’offerta di servizi di alta qualità.

Isola di Fuerteventura

Pensa a delle spiagge di sabbia bianca, estese e incontaminate, a una costa bagnata dalle acque cristalline di un oceano calmo che ti invita al relax in una suggestiva intimità, non troverai nessun altro luogo migliore per scivolare su una tavola sul mare turchese sfidando il vento.

Fuerteventura non è soltanto sole e mare, in questa isola, dichiarata Riserva della Biosfera, potrai godere di altri paesaggi sorprendenti come le estese pianure, risultato di anni di erosione che fanno da contrappunto a vulcani e manti di lava; ammirerai l’impressionante campo di dune dalle quali si scorge, a pochi chilometri di distanza, un’isoletta disabitata e vergine dichiarata Zona Speciale di Protezione per gli Uccelli in base alla normativa europea.

L’isola di Fuerteventura, all’interno dell’arcipelago delle Canarie, viene chiamata l’isola tranquilla o l’oasi dell’Atlantico. In effetti chiunque trascorra le vacanze a Fuerteventura, si renderà conto della bellezza di quest’isola, luogo d’elezione dei Campionati Mondiali di windsurf per le favorevoli condizioni climatiche di venti e onde specialmente nelle spiagge del litorale occidentale.

Fuerteventura è anche patria degli appassionati di immersioni, grazie ai ricchi fondali, ma anche di chi vuole semplicemente rilassarsi in una delle splendide spiagge. Muovendosi all’interno dell’isola, si può inoltre apprezzare la vista di villaggi dall’architettura tradizionale e dei mulini che producono il “gofio”, farina di mais molto usata in tutto l’arcipelago.

Fuerteventura è l’isola più pianeggiante delle Canarie; il monte più alto è il Tindaya, al quale gli antichi popoli dell’isola attribuivano poteri speciali e che attualmente conserva resti di quelle civiltà. L’isola è da vivere anche durante la notte, grazie ai numerosi bar e le grandi discoteche.

Isola di Gran Canaria

Un “continente in miniatura”: ecco com’è Gran Canaria, con la sua incredibile varietà di paesaggi e microclimi che la rendono unica. Nell’isola, potrai inoltre godere di un’intensa vita urbana grazie soprattutto al suo capoluogo, una delle città con il miglior clima del mondo, cosmopolita e dinamica, dove troverai tutto quello che riesci ad immaginare.

Centri commerciali e per il tempo libero, zone commerciali pedonali, musei, teatri, auditorium, spazi all’aperto dove si svolgono affollatissimi concerti, infinità di locali per il divertimento notturno, ecc. in definitiva un lungo elenco di attività propriamente urbane che renderanno ogni giorno delle tue vacanze diverso, se è quello che cerchi.

Oltre a questo, Gran Canaria, la cui metà occidentale è Riserva della Biosfera, offre anche un altro tipo di attività per coloro che preferiscono un soggiorno più tranquillo, a contatto con la natura in uno dei suoi 33 spazi protetti. La scelta dipende da te: oggi potresti goderti una delle sue meravigliose spiagge di sabbia dorata o un’accogliente caletta solitaria di sabbia nera, domani potrebbe essere il giorno ideale per goderti la calma e il silenzio della campagna, circondata da piantagioni di palme, paesaggi spettacolari che si estendono ai tuoi piedi o frondose masse di pini canari (alberi endemici delle Isole Canarie) che creano un contrappunto ai paesaggi coperti da un manto nero di pietra vulcanica.

Se ti piace fare trekking, potrai praticarlo lungo uno dei “caminos reales” (sentieri reali) che sono stati recuperati e che formano parte del patrimonio storico-culturale dell’isola.

E´ uno dei paesi più ricchi di storia e cultura, ma anche di spettacolari isole molto diverse tra loro, costellate da spiagge e da un mare cristallino: sono proprio la varietà dei paesaggi, il clima fantastico, gli affascinanti siti archeologici e le località turistiche molto sviluppate che – unite al modo di vivere e all’ospitalità degli abitanti – a rendere la Grecia una meta unica.

DOVE SI TROVA – La Grecia si trova nel sud-est europeo. Il territorio è diviso tra la parte continentale e la parte insulare. L´antica terra abitata da migliaia di secoli confina a nord con l´Albania, Macedonia e la Bulgaria. Ad est confina con la Turchia. La penisola greca è bagnata dalle acque del mar Mediterraneo, dell´Egeo e del mar Ionio.

ORE DI VOLO – Il volo diretto dura all´incirca 3/4 ore.

PERCHE´ ANDARCI – Per i monumenti dell’Antichità Classica, i quali sono tra i più visitati al mondo: gli scavi archeologici continuano ancora oggi a portare alla luce lo splendido passato ellenico. Questo paese vanta splendide coste e isole meravigliose nei mari dell´Egeo, Ionio e Mediterraneo.

E’ un luogo geograficamente invitante da visitare, con una parte continentale montuosa e idilliache spiagge e isole, dove il sole splende luminoso. E per chi vuole celebrare qui il proprio matrimonio ViaggidiNozze.net si occupa anche di tutta la parte burocratiche, con splendide cerimonie nelle isole di Rodi, Creta, Mikonos e Santorini, civili o cattoliche…

QUANDO ANDARE – Il clima è mediterraneo e dunque presenta caldo nell´alta stagione estiva, nella bassa stagione invece il clima è fresco con precipitazioni sparse durante tutto l´arco stagionale. Per gli amanti del mare e del relax la stagione migliore è dunque quella che va da giugno a settembre, per gli amanti dell´archeologia e della storia ogni periodo è buono anche durante il resto dell’ anno.

DOVE SOGGIORNARE – Numerosi sono i posti dove soggiornare. Il sito archeologico di maggiore grido è di sicuro concentrato nella capitale greca, Atene. Per chi volesse soggiornare all´insegna del sole, del mare e della spiaggia è consigliabile l´isola di Rodi, fiore d´occhiello della Grecia insulare; Milos, località poco frequentata dai turisti, Creta, l´arcipelago delle Sporadi o delle Cicladi.

Isola di Lanzarote

Lanzarote è la più orientale delle isole Canarie e quindi la più vicina alla costa africana, da cui dista solo 170km. L’isola ha una popolazione di circa 130.000 abitanti ed appartiene alla provincia di Las Palmas; Arrecife (54.000 abitanti) è la città principale nonché capoluogo. Scopri la magia di Lanzarote percorrendo spettacolari paesaggi vulcanici che sembrano appartenere a mondi lontani e dove il calore della terra continua ad affiorare in superficie. Rilassati nelle tranquille spiagge di sabbia bianca e di acque trasparenti e goditi le incredibili viste sugli isolotti che si scorgono dalla scogliera.

Elemento preponderante dei suoi paesaggi sono i vulcani, alcuni dei quali sorti in tempi molto recenti (Timanfaya, 1730). Il malpaís, un nudo paesaggio vulcanico arido e accidentato, è caratteristico in certe zone dell’isola. Nel 1999, Lanzarote fu dichiarata Riserva della Biosfera dall’UNESCO. Le spiagge sono sia di sabbia vulcanica nera, sia dorata; in generale quelle del sud e dell’est dell’isola sono più tranquille e adatte alle famiglie, mentre a ovest si trovano quelle preferite dai surfisti per gli incessanti venti che vi soffiano.

Lanzarote è una delle isole più visitate e turisticamente sviluppate dell’arcipelago, potendo offrire, oltre a straordinarie bellezze naturali, un discreto numero di monumenti e musei, E se ti preoccupa l’ambiente, sei nel luogo ideale poiché l’isola è stata dichiarata come uno dei modelli universali di sviluppo sostenibile dall’Organizzazione Mondiale del Turismo grazie, in gran parte, all’artista César Manrique, la cui difesa instancabile dell’ambiente continua a prevalere in numerosi angoli

L’isola gode di un clima mite durante tutto l’anno, con scarse precipitazioni e temperature medie di 17ºC a febbraio e 24ºC ad agosto. Ciò la rende un’ottima destinazione in tutte le stagioni. Tenete presente però che le acque fredde dell’Atlantico (almeno rispetto a quelle del nostro Mediterraneo) ed il vento, che soffia pressoché costantemente, non vi permetteranno di andare al mare nei mesi più freddi, a meno che non siate degli intrepidi o dei surfisti. In quest’ultimo caso, Lanzarote sarà per voi un vero e proprio paradiso.

Da non perdere:

  • Il parco naturale vulcanico di Timanfaya;
  • I singolari monumenti artistico-naturali opera di César Manrique;
  • Le impressionanti vedute da Famara e dal Mirador del Río;
  • La surreale costa vulcanica tra El Golfo e le Salinas de Janubio;
  • I paesaggi dell’interno, soprattutto nella zona vinicola de La Geria.

Cosa fare:

  • Godersi un clima perfetto e il mare quando in Italia fa troppo freddo o troppo caldo;
  • Cavalcare le onde nella Caleta de Famara se si è surfisti provetti o cimentarsi in un corso di surf per principianti;
  • Fare escursionismo nel parco nazionale di Timanfaya;
  • Gustare specialità gastronomiche locali nell’eccellente ed economico ristorante del Monumento al Campesino (provato dal sottoscritto).

Da assaggiare:

  • I vini locali: moscatel e malvasía;
  • I piatti a base di gofio, farina di cereali tostati utilizzata per preparare piatti dolci e salati, onnipresente nella gastronomia delle Canarie;
  • Le papas arrugadas con mojo, patate dalla buccia rugosa accompagnate da una salsa verde o rossa, forse il piatto più famoso delle Canarie.

I paesaggi, la storia delle numerose civiltà che lo hanno popolato fanno del Portogallo terra di fascino sia dal punto di vista paesaggistico che da quello culturale.

Il Portogallo presenta un territorio che spazia su due livelli: quello montuoso e quello pianeggiante.. è proprio l´alternarsi di questi due tipi di paesaggi ciò che spinge numerose coppie a visitare il paese.

La cultura secolare del Portogallo è un altro punto forte del paese europeo. Fenici, Greci, Romani, Arabi, Spagnoli… hanno da sempre popolato il Portogallo, apportandogli culture e tradizioni ancora oggi esistenti…

DOV´E´– Il Portogallo occupa la parte più occidentale dell´europa. Situato ad ovest della penisola iberica, bagnato dall´oceano Atlantico. Il territorio è variegato. L´alternarsi di alture e di zone pianeggianti fanno del Portogallo città meta di parecchie coppie…

 

portogallo_gkd7s-t0

PERCHE´ ANDARCI – Per il clima di festa continuo, per le molteplici culture, per l´alternarsi di città bellissime e di spazi ancora privi di costruzioni: Nonostante la saudade, il clima di festa abita i cuori delle persone. Le diverse culture costituiscono uno dei principali motivi per cui molte coppie scelgono questo paese: Le principali civiltà antiche hanno apportato al Portogallo culture e tradizioni… La cultura delle città unita ai paesaggi inabitati fanno del Portogallo oggetto dei sogni di molte coppie e non solo…

QUANDO ANDARE – Il periodo migliore è quello equivalente alla nostra estate. Essendo anch´esso un paese europeo l´alta stagione è la medesima della nostra… Il clima è umido poichè è influenzato dalla vicinanza all´oceano.. Nonostante l´umidità le temperature sono alte e si aggirano intorno ai 35° estivi e i 15° invernali…

DOVE SOGGIORNARE – A seconda dell´esigenza di una coppia ci sono diverse località, tutte pronte a rispondere alle vostre esigenze. Se cercate un mare splendido con una spiaggia altrettanto degna di nota è consigliabile un soggiorno nei pressi di Algarve, se invece cercate divertimento e vita notturna il soggiorno migliore lo trovate nei pressi di Portimao o Albufeira.

 

fotolia_35038889_subscripti

Tenerife Spiagge bianche, baie riparate e parchi a tema per divertirsi tra scivoli d’acqua, castelli incantati e incontri ravvicinati con i delfini. L’isola delle Canarie rimane una meta perfetta per le vacanze con prezzi in discesa.

E’ la più grande delle 7 isole che compongono l’Arcipelago delle Canarie. Di marcata origine vulcanica, con molti vulcani ancora attivi, tra cui il più alto “il Pico del Teide” che domina l’ isola di Tenerife con i suoi 3718 metri. Tenerife stupisce per l’incredibile varietà del suo paesaggio e il clima molto mite anche durante Le stagioni autunnali ed invernali (temperatura media 24°), grazie al quale gode di flusso turistico costante durante tutto l’anno.

Definita l’isola dell’eterna primavera dispone di due centri turistici principali: al nord Puerto de la Cruz per anni capitale del turismo sull’isola ed oggi messa in secondo piano da Playa de Las Americas posta al sud dell’isola, sorta negli ultimi anni e sviluppatosi spropositatamente in breve tempo con alberghi moderni e un clima più secco rispetto a Puerto de la Cruz.

Santa Cruz, la capitale, è famosa per il suo Carnevale che con feste, sfilate di carri allegorici, scuole di samba e musica che invade le strade e le piazze.

Tenerife oltre che ad invidiabile clima, offre parecchie opportunità per chi è interessato alla natura con diversi insediamenti dedicati alla botanica o alla conservazione faunistica; da visitare la vicinissima Isola di “La Gomera” dichiarata, per le sue incontaminate bellezze naturali, bene universale. dall’U.N.E.S.C.O.

Per chi durante una vacanza vuole rilassarsi ma anche praticare un pò di sport a Tenerife può trovare tutte le risposte che cerca.

Il golf in primis con diversi Golf Clubs (almeno 3 di rilievo); equitazione, attività subacque, pesca d’altura. vela e windsurf; tennis, escursioni a piedi, karting , parapendio ed altro ancora! Infine bisogna tener presente che Tenerife è conosciuta ai più per il clima mite che si ritrova in qualunque stagione, ma che vi sono altre caratteristiche che vanno segnalate e che rendono quest’isola ancora più interessante.

Quest’isola ha infatti un’ottima organizzazione turistica, nonchè numerose iniziative di divertimento e di svago, ma guardando la lista dei musei presenti si capisce che anche chi cerca un pò di cultura non torna a casa a mani vuote,anzi! Le spiagge di Tenerife rispecchiano nella loro tipologia e morfologia la caratteristica dell’isola come di una località con incredibili varietà di paesaggi e microclimi; in questa pagina una nostra selezione.

Gli scenari che si possono presentare ai vostri occhi possono variare dalle spiagge vaste e sabbiose di color chiaro o tipicamente nero vulcanico, a piccoli o medi bagnasciuga con sabbia e/o ciotoli e/o sassolini a picco sull’oceano ricavate in suggestive e ancora incontaminate insenature.

Questo per quanto riguarda le spiagge con arenile originale e non “importato”.
La prima e più famosa spiaggia artificiale realizzata importando sabbia dal vicino deserto è la spiaggia di Las Teresitas che si trova a NORD; una foto compare in questa stessa pagina in alto a destra. Passata quasi in secondo piano rispetto alle “nuove” spiagge del Sud, Playa de Las Teresitas rimane un punto di riferimento sia per la popolazione locale che per il turismo di un certo livello.

VACANZE PER LA FAMIGLIA

Una temperatura mite tutto l’anno, estate compresa. Tenerife è la meta ideale per organizzare una vacanza con la famiglia e i bambini anche nella stagione più calda dell’anno perché, sull’isola delle Canarie, il termometro difficilmente si scosta dalla media dei 22 gradi Celsius. Non mancano spiagge di sabbia, baie riparate con acque calme adatte ai più piccoli e parchi a tema, dove divertirsi tra toboga e giochi d’acqua oppure concedersi incontri ravvicinati con delfini, orche, tigri e giaguari.

Tra le località più incantevoli di Tenerife c’è Los Cristianos, vicino al lungomare omonimo, costellato di ristoranti, bar e caffè. Quando i bambini sono stufi di giocare sulla sabbia bianca e soffice è possibile anche organizzare una gita a bordo delle barche dal fondo di vetro, che partono dal vicino porto. Las Teresitas, a nord, è tra i lidi di sabbia dorata più gettonati dell’isola. La scogliera protegge la baia da onde e correnti, così i più piccoli possono giocare tranquilli anche in acqua. Fine sabbia nera invece a La Arena (nella zona di Puerto Santiago): mentre i figli sono impegnati a costruire castelli e percorsi per le biglie, i genitori possono rilassarsi al sole sdraiati sulla spiaggia, attrezzata con sdraio e ombrelloni.

Vicino a Playa de Las Americas il divertimento continua tra i giochi d’acqua, gli scivoli giganti a forma di drago o di serpente del Siam Park (Avenida Siam Park, tel. 0034 922 691429. Orari: lun.-dom. 10-17. Ingresso: adulti da 33 euro, bambini da 22 euro.).

In quello che è uno dei più grandi parchi tematici d’Europa hanno pensato anche ai grandi. Qui, grazie alle onde artificiali prodotte nella piscina principale, è possibile imparare a surfare o praticare il bodyboard. All’Aqualand di Costa Adeje, invece, i bambini si avventurano tra mondi incantati che richiamano il mondo delle fiabe e “centrifughe” d’acqua (Avenida de Austria 15, tel. 0034 922 715266. Orari: lun.-dom. 10-17. Ingresso: adulti da 20 euro, bambini da 8 euro). Il parco ospita anche un delfinario e propone al pubblico uno spettacolo giornaliero con i cetacei alle 15,30.

Orche, delfini e leoni marini sono i protagonisti degli spettacoli organizzati al Loro Parque (Avenida Loro Parque, tel. 0034 922 373841. Orari: lun.-dom.8,30-18,45. Ingresso: adulti da 33 euro, bambini da 22 euro). Nella grande vasca da più di un milione di litri d’acqua il pubblico segue i movimenti sinuosi di squali, razze e murene attraverso le grandi vetrate del tunnel sottomarino.

A poca distanza ecco l’area riservata agli alligatori, con esemplari che superano i tre metri. I bambini possono anche osservare i gorilla, le tigri e i giaguari. Al Jungle Park tra i protagonisti degli spettacoli ci sono i rapaci e i grandi pappagalli multicolori ssudamericani (Urbanización las Aguilas del Teide, tel. 0034 922 729010. Orari: lun.-dom. 10-17. Ingresso: adulti da 18,59 euro, bambini da 6,50 euro). Non mancano leoni bianchi provenienti dal Sudafrica, puma americani, leopardi e giaguari.