OCEANIA

L’Australia è il sesto paese più grande del mondo, un vero e proprio continente situato tra l’Oceano Indiano e il Pacifico… è una terra ricchissima di fascino, di paesaggi e naturalmente di colori, dove l’energia vitale, gli spazi sconfinati e la varietà degli scenari costituiscono un irrinunciabile invito per le coppie di sposi che amano la scoperta e l´avventura.

DOV’E’– Si trova nell’emisfero australe, è circondata dall’Oceano Pacifico a Est e da quello Indiano a Ovest.
L’Australia è un paese estremamente vasto: è’ il sesto più grande del mondo e il più grande dell’Oceania, ma anche è quello con la più bassa densità di popolazione di tutta l’Oceania: si stimano circa 22 milioni di abitanti su una superficie territoriale grande quasi due volte l’Europa.  E’ divisa in 6 Stati: New South Wales (capitale Sydney), Queensland (capitale Brisbane), Victoria (capitale Melbourne), South Australia (capitale Adelaide), Western Australia (capitale Perth), Tasmania (capitale Hobart) e in 3 territori: Northern Territory con capitale Darwin, Australian Capital Territory con capitale federale Canberra e Australian Antartic.

QUANDO ANDARE: Il clima dell’Australia rende questo paese una meta perfetta per le vacanze in qualsiasi periodo dell’anno, visto le varie differenze climatiche che caratterizzano il paese da Nord a Sud e da Est a Ovest. Trovandosi nell’emisfero australe, le stagioni sono invertite rispetto all’Europa. L’inverno va da giugno a fine agosto con temperature miti tra i 19 e i 24 gradi. L’estate va da dicembre a febbraio, con temperature elevate intorno ai 28°. Le zone desertiche centrali hanno forti escursioni termiche, con estati calde e notti invernali pungenti. La fascia settentrionale che si trova nella fascia monsonica, ha solo due stagioni: una calda e secca ( inverno australe) e una calda e piovosa ( estate australe ). Da ottobre a Marzo fa molto caldo ovunque con piogge tropicali nella zona nord; da aprile a ottobre il tempo è molto bello al centro e al nord, mentre al sud le temperature sono più fredde.

I CONSIGLI – Per chi desidera viaggiare in piena libertà, scoprendo i luoghi più suggestivi e sensazionali di questo immenso paese, vi consigliamo come tipologia di viaggio, la formula FLY AND DRIVE, che comprende il noleggio dell’auto, i pernottamenti nella categoria di alberghi prescelta da voi, e assicurazioni varie.
Vi ricordiamo che l’Australia ha una vasta e comoda rete di strade e autostrade che offrono ai viaggiatori “on the road” alcuni degli scenari più belli al mondo. Inoltre dispone di linee aeree interne che vi permettono di raggiungere rapidamente le città e siti di maggiore importanza. Per i cittadini italiani/europei il visto è facilmente ottenibile online, e non è richiesta patente internazionale.

DOVE SOGGIORNARE – Esistono diverse tipologie di sistemazioni adatte ad ogni tipo di esigenza e preferenza. La costa Est ha una capacità ricettiva più ampia rispetto alla costa Ovest, e per questo motivo lo stato del Western Australia rimane ancora oggi meno turistico e meno esplorato.
Per rendere la vostra esperienza australiana unica e indimenticabile vi suggeriamo uno dei resort tra i più esclusivi, il famoso Longitude 131°, un “must” per ogni coppia innamorata, che, in questo elegante e lussuoso campo tendato (situato nel Parco naturale di Uluru-Kata Tjuta), è l’unico ad offrire una vista mozzafiato sul Monolito Ayers Rock. Da prenotare con un anticipo molto ampio.

ASPETTI CULTURALI – L’Australia è una destinazione prettamente naturalistica, e chi sceglie di visitarla è spinto dal desiderio di vivere un contatto diretto con la natura selvaggia, ma qui è anche possibile incontrare e scoprire l’antica cultura degli Aborigeni, risalente a 50.000 anni fa.

Da VEDERE – Numerosi sono i siti dichiarati dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, tra i quali vi suggeriamo di visitare, per il loro interesse culturale e ambientale, e soprattutto per le emozioni indelebili che trasmettano al viaggiatore, ecco i principali:

Sydney Opera House. Rappresenta il simbolo (insieme ad Uluro) di tutta l’Australia, ed è sede di teatro e di concerti. Sidney, grazie al suo clima mite tutto l’anno e alla sua atmosfera multietnica, è la città più affascinante e bella di tutto il paese. Offre numerose attrazioni turistiche: la baia di Sydney, dove si consiglia una crociera sensazionale per godere del panorama circostante, con la possibilità di cenare in barca o su un ristorante galleggiante; la famosa Opera House, l’Harbour Bridge, il giardino Botanico, Hyde Park, il quartiere storico The Rocks, dove sono concentrati i locali più tipici e Darlin Harbour, per visitare il Museo Marittimo.

Prendendo infine un traghetto nella zona di Circular Quay Station, si possono raggiungere numerose spiagge di sabbia bianca, tra cui le indimenticabili più famose, Bondie Beach e Mainly Beach, che si affacciano sull’Oceano Pacifico e dove è possibile praticare surf e percorrere emozionanti itinerari da trekking lungo le scogliere a picco sul mare.

Parco Nazionale Uluro – Kata Tjuta Ayers Rock. Situato nel Northern Territory, in mezzo al deserto dell’Outback, è considerato un luogo sacro dalle comunità aborigene. “Uluro”, termine originale nella lingua aborigena, viene chiamato Ayers Rock dagli Europei. E’ il simbolo dell’Australia ed è uno dei monoliti più grandi al mondo. I momenti più sensazionali per visitare il parco sono l’alba e il tramonto, quando la tonalità di rosso della roccia cambia in modo spettacolare. Le passeggiate intorno alla base della roccia permettono di vedere grotte, arte rupestre e siti sacri degli aborigeni.

Kakadu National Park – Situato nel Northern Territory, è il parco più esteso d’Australia. Presenta una varietà di paesaggi selvaggi, pareti rocciose rosse, mangrovie e fiumi che serpeggiano tra i boschi di eucalipti. E’ popolato da tantissime specie di uccelli e rettili. Le attrazioni turistiche principali sono le famose cascate di Jim Jim Falls e Twins Falls, i siti di arte rupestre aborigene ad Ubir e Nourlangie Rock e la crociera Yellow Waters sulla laguna orlata di vegetazione, ideale per l’avvistamento di coccodrilli e uccelli. Il parco è aperto tutto l’anno, tuttavia il periodo consigliato va da marzo ad ottobre quando la stagione delle piogge è terminata e inizia quella secca, dove le strade ( alcune sterrate ) sono facilmente transitabili e si possono raggiungere tutti i siti di maggiore interesse turistico.

La Grande Barriera Corallina – E’ la più lunga del mondo, e si estende per 2600 km al largo della Costa del Queensland. Comprende circa 700 isole, tutte isole tropicali con una rigogliosa vegetazione e in molti casi disabitate. Le isole si dividono in 3 gruppi principali: quelle del sud, le White Sundays nel centro e quelle tropicali del nord.
Trascorrere qualche notte di relax all’interno di resort di lusso sul mare, in mezzo alla natura incontaminata, è il sogno di tutte le coppie di sposi!

Fraser Island – E’ l’isola di sabbia più grande del mondo dove cresce la foresta pluviale. E’ lunga 130 km e si trova a 200 km da Brisbane, nel Queensland del Sud. Ha tantissimi laghi di acqua dolce e paludi dove vivono rane, lucertole e serpenti, oltre a tantissimi uccelli: pellicani, gabbiani etc… E’ vietata la balneazione per la presenza di squali bianchi. Non esistono strade asfaltate, ma solo piste di sabbie percorribili su veicoli fuoristrada 4×4.

Shark Bay – E’ famosa per la spiaggia di Monkey Mia, dove è possibile nuotare con i delfini, nutrirli e giocare con loro. Shell Beach è poi un tratto di costa ricoperto interamente di conchiglie.

Moneta locale: La valuta australiana ha come unità di base il dollaro australiano, A$, diviso in centesimi.

Differenza oraria: L’Australia ha 3 fusi orari: costa ovest +7 ore, zona centrale +8.30 ore, costa est +9 ore.

Con l’applicazione dell’ora legale la differenza oraria cambia: in Italia (da marzo a ottobre circa) -1 ora;

in Australia (da ottobre a marzo circa, con esclusione del Queensland, Territori del Nord e Australia Occidentale) +1 ora

Documenti e vaccinazioni

Tutti i cittadini italiani devono richiedere il visto d’ingresso
per l’Australia. Il visto turistico ha una validità massima di 3 mesi e si può ottenere gratuitamente all’Ambasciata Australiana di Roma, oppure elettronicamente all’atto della prenotazione. Il passaporto deve essere in corso di validità, anche se si consiglia una validità residua di 6 mesi.
Non è richiesta alcuna vaccinazione.

Le isole fanno parte di un vasto arcipelago di rara bellezza. Fantastici fondali, spiagge bianchissime e il mare cristallino sono tutti elementi che contraddistinguono queste isole, classificandole come uno dei più bei paradisi terrestri esistenti al mondo..

DOVE SONO – Le isole Fiji sono situate nel bel mezzo dell´oceano Pacifico, confinanti con altre migliaia di isole a est delle coste australiane più rinnomate. Le Fiji sono oltre l´equatore e la loro vicinanza permette di avere uno dei più gradevoli climi del Pacifico.

PERCHE´ ANDARCI – Per l´inestimabile bellezza che esse ospitano: Il sogno di tutte le coppie è da sempre, viversi la luna di miele all´insegna del relax e a stretto contatto con un mare bellissimo, spiagge bianchissime e per gli appassionati di snorkeling e sub, è il luogo ideale per le immersioni, vivendo a pieno i fondali mozzafiato che le isole ospitano…Tutto questo è ciò che offrono questo è ciò che offrono queste isole paradisiache.

QUANDO ANDARE – il periodo migliore è quello che va da aprile ad ottobre. Le temperature minime durante l´alta stagione non scendono al di sotto dei 20°, mentre nella bassa stagione forti precipitazioni prendono luogo per gran parte della stagione.

DOVE SOGGIORNARE – Ogni isola ha una sua struttura ricettiva in grado di assicurare relax e tutti i comfort per far farti vivere al meglio la tua luna di miele.

Sottili banchi corallini e atolli remoti, spiagge di sabbia bianca e verdi monti vulcanici, un ritmo di vita tranquillo e una popolazione cordiale: che cosa si può volere di più per una luna di miele? Le Cook sono quindi isole ideali per fare escursioni a piedi, praticare lo snorkelling, esplorare le grotte oppure semplicemente oziare sulla spiaggia…

DOVE SONO – Le isole Cook sono la cosiddetta “Polinesia Neozelandese”, e si trovano nel bel mezzo dell´oceano Pacifico. Il “mini” arcipelago è composto da appena 15 isole, ed è affiancato ad ovest dalle isole della Tonga, da Samoa e a est dalla Polinesia francese.

ORE DI VOLO: dall´Italia circa 20/24 con voli via Los Angeles, Sydney o Auckland; solitamente le Cook vengono utilizzate prevalentemente come estensione ideale per i tour Stati Uniti, poichè distano infatti appena 8 ore di volo da Los Angeles con comodi voli diretti Air New Zealand.

PERCHE´ SCEGLIERLE – Per l´inestimabile patrimonio naturale che esse hanno: non solo sole, spiagge e mare, ma anche verdi montagne tutte da scoprire… sono queste le caratteristiche che rendono la luna di miele indimenticabile… uniteci anche fondali mozzafiato, grotte misteriose, pesci tropicali di ogni tipo e il quadro sarà completo!

QUANDO ANDARCI – Caldo e sole abitano alle isole Cook durante tutto l´anno. Le temperature non superano i 29 gradi e non scendono al di sotto dei 18. I mesi più caldi vanno da Novembre a Marzo, con temperature che variano dai 23 ai 29°. I mesi più “freddi” sono da giugno ad agosto ove la temperatura media è piacevolmente di 23-24 gradi.

DOVE SOGGIORNARE – La verde Rarotonga è il luogo migliore per iniziare il soggiorno. E´ una sorta di “piccola Tahiti”, e  presenta spiagge bianche lambite da acque turchesi e trasparenti, nota anche per la sua vita serale e notturna è il luogo ideale per chi non vuole solo vita di mare.  Aitutaki è invece l´altra isola irrinunciabile per chi è in luna di miele: definita come una delle più belle isole del Pacifico e  del mondo, offre lagune incredibili ove poter godere anche delle numerose attività offerte quali surf, pesca d´altura, golf… unire un breve soggiorno su entrambe le isole è spesso l´ideale per poterle apprezzare al meglio.

LA CURIOSITA´ – Entrambe le isole principali possono essere tranquillamente visitate e girate in motorino, soluzione che consente massima libertà e autonomia con pochi euro al giorno… ma per poterli noleggiare è prima necessario prendere la patente locale, ottenibile in pochi minuti dopo una breve prova di guida!

Un arcipelago unico dell´Oceano Indiano, dedicato e riservato a quanti rimpiangono le Maldive di un tempo, quando ancora non erano isole assaltate dal turismo di massa. Isole tranquille, perfette per il vostro viaggio di nozze all´insegna del relax e della privacy che ogni coppia vuole dal proprio viaggio di nozze.

DOVE SONO – L’arcipelago è situato nel Mare Arabico al largo della costa ovest dell´India, copre un’area di appena 32 kmq ed è costituito da 12 atolli che ospitano appena 36 isole coralline tra cui solo 10 abitate.

ORE DI VOLO – 12 ore circa, con almeno uno scalo in una capitale europea o asiatica.

PERCHE´ ANDARCI –  Le piccole isole delle Lakshadweep (letteralmente “centomila isole”) assomigliano a tanti piccoli smeraldi sparsi in un mare la cui gamma di colore varia dal turchese fino al blu intenso.  Sorgono su formazioni vulcaniche sommerse e costituiscono la più piccola unione territoriale dell’India. Offrono paesaggi ancora vergini con palme da cocco, lunghe distese di sabbia bianca e un mare davvero incontaminato.

QUANDO ANDARE – Il clima alle Laccadive è mite tutto l’anno con temperature elevate. Le precipitazioni monsoniche colpiscono le isole nel periodo che va da maggio ad ottobre, per cui la stagione migliore per godere appieno del mare e del sole va da novembre ad aprile.

DOVE SOGGIORNARE – I resort delle Laccadive offrono tutti i servizi per soddisfare i vostri desideri, anche se il livello non è certo paragonabile a quello delle vicine Maldive..  er non farvi mancare niente si possono prevedere escursioni alla volta degli incantevoli abissi o all´esplorazione dell´entroterra delle isole, vero paradiso per amanti della natura e del mondo sub.

Un paese di rara bellezza, il paese è una terra selvaggia, bizzarra e a volte somigliante alla più mite campagna inglese. Paesaggi di spiagge nere, mari turchese e vulcani attivi caratterizzano la Nuova Zelanda, rendendola unica e attraente…La Nuova Zelanda è sicuramente la terra promessa per tutte quelle coppie in cerca di avventura e non di relax.

DOV´E´ – La Nuova Zelanda si trova a sud est dell´Australia. il viaggio dura intorno alle 26 ore di volo. Le coste del sud-est della Nuova Zelanda sono bagnate dall´oceano Pacifico a nord ovest invece è bagnata dal mar di Tasman.

PERCHE´ SCEGLIERLA – Per i suoi paesaggi e per le numerose attività che si possono svolgere: Un viaggio di nozze all´insegna dell´avventura, paracadutismo, trekking, surf, discendere rapide, fare il bagno con i delfini, sorvolare crateri di vulcani attivi, volare in elicottero… Tutte queste attività indirizzano le coppie in cerca di avventura e svago a scegliere questo paese…

QUANDO ANDARE – il periodo migliore è andare d´estate che va da dicembre a marzo; il clima ha notevoli varianti: da sub-tropicale a sub-artico nelle aree montuose dell´isola. La Nuova Zelanda è battuta dai venti, soprattutto nelle zone di montagna e per questo motivo il tempo varia con estrema rapidità.

Le isole della Polinesia francese sono situate nell’Oceano Pacifico meridionale, più precisamente a sud delle isole Hawaii e ad est delle Isole Cook, di Tonga e delleSamoa. Il continente più vicino è l’Australia, che dista dall’arcipelago ben 6.000 km.

Occupano una vasta area dell’oceano, equivalente alla superficie dell’intero continente europeo: i 4.167 km² di terre emerse si estendono, infatti, su 2.500.000 km² di oceano.

Le isole che costituiscono la Polinesia francese sono 118 e sono divise in 5 arcipelaghi, quattro di origine vulcanica e uno di origine corallina:
• le isole Marchesi;
• l’arcipelago Tuamotu (l’unico di origine corallina);
• le isole della Società;
• le isole Australi;
• l’arcipelago Gambier.

Le isole più conosciute sono quelle della Società, perché è qui che si trovano famose località come Tahiti e Bora Bora. È proprio Tahiti l’isola più importante e popolata ed è qui che si trova Papeete, la capitale della Polinesia francese, diventata ormai una vera e propria metropoli. Su un totale di circa 270.000 abitanti, circa un terzo vive nell’affollata e caotica Papeete.

CLIMA

Le isole della Polinesia godono di un clima tropicale, quindi estremamente piacevole. La stagione estiva va da novembre ad aprile, con un clima caldo e umido; la stagione invernale va da maggio a ottobre, quando il clima è leggermente più fresco e asciutto.

Grazie agli alisei che soffiano durante tutto l’anno, la temperatura tende ad essere sempre molto gradevole e si aggira intorno ai 27°C. La temperatura dell’acqua si aggira intorno ai 26°C nei mesi invernali, e intorno ai 30°C durante i mesi estivi.

Da novembre a metà marzo  si è piu’ a rischio piogge. Il periodo più indicato per un viaggio in Polinesia è, senza dubbio, quello che va da metà aprile fino a metà ottobre, quando il clima è asciutto e decisamente fresco.

COME SPOSTARSI:

Le isole della Polinesia francese sono separate l’una dall’altra da vaste porzioni di oceano; per spostarsi fra di esse, è dunque consigliabile utilizzare l’aereo come mezzo di trasporto. La Air Tahiti e la Air Moorea sono le due maggiori compagnie aeree locali e permettono di raggiungere le isole dell’arcipelago, ma a prezzi relativamente alti.

Per chi, invece, ha sufficiente tempo, consigliamo di spostarsi tra le isole usufruendo del servizio di traghetti polinesiano.

Il modo più suggestivo, e allo stesso tempo più dispendioso, per muoversi e visitare le isole della Polinesia francese, è rappresentato dalle gite con navi da crociera, come laPaul Gauguin, la Tahitian Princess, la Bora Bora Cruises o la Star Clippers.

Per spostarvi, invece, all’interno di una singola isola, noleggiate un’automobile o una bicicletta! Eviterete di prendere autobus locali e taxi, le cui corse sono piuttosto care. Attenzione, però, alle strade, soprattutto quelle secondarie: il traffico è sempre molto intenso e spesso diventa complicato guidare nelle vie più strette.

DOCUMENTI NECESSARI:

Per entrare in Polinesia francese, è necessario essere muniti di un passaporto, valido almeno 6 mesi dalla data di ingresso nel paese.

Tutti i viaggi dall’Europa per la Polinesia prevedono uno scalo negli USA; il cittadino italiano, dunque, che dagli Stati Uniti giunge in Polinesia francese, deve possedere un passaporto con determinati requisiti (le stesse normative valgono anche per i bambini e i neonati):

  • Passaporto a lettura ottica con fotografia digitalizzata; la sua validità deve essere di almeno 6 mesi. Tale tipo di passaporto permette di transitare dagli Stati Uniti, senza richiedere alcun visto, fino alla sua scadenza, solo se rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005.
  • Passaporto a lettura ottica con fotografia digitalizzata; la sua validità deve essere di almeno 6 mesi. Questo passaporto consente di transitare dagli USA, senza richiedere il visto, fino alla sua scadenza, solo se rilasciato nel periodo che va tra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.
  • Passaporto munito di un cheap elettronico; la sua validità deve essere di almeno 6 mesi. Tale passaporto permette di transitare dagli USA, senza richiedere il visto, solo se emesso dopo il 26 ottobre 2006.

VACCINAZIONI
Per il vostro viaggio in Polinesia non è richiesta alcuna vaccinazione.La qualità dei servizi sanitari è soddisfacente. Vi consigliamo, in ogni caso, di portare in valigia medicinali di uso personale e un piccolo kit di pronto soccorso.

L’arcipelago della Polinesia francese offre panorami molto suggestivi e luoghi incantevoli; per questo motivo vi consigliamo una vacanza itinerante, che vi permetta di visitare centri abitati e di rilassarvi in spiagge incontaminate.

I luoghi che meritano sicuramente una visita sono:

  • Isole della Società: Tahiti, con la capitale Papeete e Moorea, tra le Isole del Vento; Raiatea, Huahine, Bora Bora e Maupiti, tra le Isole Sottovento.
  • Arcipelago Tuamotu: Manihi e Rangiroa.
  • Isole Marchesi.

Il territorio di Tahiti, caratterizzato da scoscesi picchi vulcanici, e le sue spiagge, caratterizzate da sabbia di color bianco, rosa o nero, rendono l’isola uno dei luoghi più belli del mondo.

La flora è rigogliosa e il paesaggio ricco di imponenti cascate, siti archeologici, vallate selvagge. Anche la fauna marina merita di essere ammirata, con i suoi coralli variopinti e con i pesci dai colori sgargianti.

Visitate il lago vulcanico della Vahiria o la vallata della Papenoo e ne rimarrete incantati.

MOREA:L’isola offre al turista spiagge incontaminate e un mare incantevole. La sua vegetazione è molto caratteristica, e la barriera corallina che la circonda è davvero spettacolare. Ci sono molti centri attrezzati per le immersioni e per gli sport acquatici.

Da non perdere è l’affascinante Baia di Cook e la suggestiva Baia di Oponohu.

L’isola di Raiatea è protagonista di molte leggende e considerata, per questo, un’isola sacra, dai luoghi misteriosi e magici. È stata la prima isola dell’intera Polinesia francese ad essere abitata ed è dominata dall’imponente monte Temehani, considerato luogo di origine degli dei polinesiani.

Il suo paesaggio è praticamente incontaminato e l’unica cittadina è Uturoa, scalo per traghetti da crociera e centro economico e agricolo.

Vi consigliamo un’escursione sul monte Temehani e una visita al sito archeologico di Taputapuatea.

Bora Bora è un’isola vulcanica che fa parte delle Isole della Società. È senza dubbio l’isola della Polinesia francese più sviluppata dal punto di vista turistico; è qui che troverete la laguna più bella del mondo, un mare cristallino e candide spiagge.

Se volete godere di un panorama straordinario, salite sul monte Pahia, la vetta più alta dell’isola e non perdetevi il Museo della Marina, dove sono esposti modellini nautici.

Huahine

Splendida barriera corallina, mare azzurro, spiagge bianche: Huahine rappresenta, senza dubbio, uno dei luoghi più incantevoli dell’intero Oceano Pacifico.

È un’isola ricca di fiumi, torrenti e luoghi di culto polinesiani, quest’ultimi conservati nel cosiddetto “Museo all’aria aperta”. Non perdete nemmeno il Giardino di Corallo e ilSafari Aquarium.

Rangiroa

È il più grande atollo delle isole Tuamoto e, con il suo aeroporto, rappresenta un punto di partenza per chiunque voglia visitare le isole circostanti. Con la sua spettacolare faunae flora ittica è l’ideale per chi pratica immersioni; qui è possibile praticare anche pesca d’altura.

È assolutamente obbligatorio visitare la Laguna Blu, con il suo mare cristallino e una variopinta barriera corallina.